Resta in contatto

News

Lazio, leggi con noi le parole di Inzaghi in conferenza: “Siamo arrabbiati! E valuto Milinkovic”

Lazio, conferenza Simone Inzaghi

Lazio, Simone Inzaghi in conferenza stampa da Siviglia: le sue dichiarazioni alla vigilia del ritorno dei sedicesimi di Europa League.

La Lazio è pronta per sfidare il Siviglia, nella delicata sfida dei sedicesimi di ritorno di Europa League. Alla vigilia del match, ecco le dichiarazioni di Simone Inzaghi in conferenza stampa dalla pancia del Ramon Sanchez-Pizjuan.

Lazio, le dichiarazioni di Simone Inzaghi in conferenza da Siviglia

Genoa servirà da lezione

“Arriviamo a questa sfida arrabbiati. Domenica abbiamo fatto un’ottima partita, c’è rammarico non per la prestazione, ma per il risultato. Genoa è alle spalle, ma ci servirà da lezione. Siamo qui per fare una grande partita, ci giocheremo le nostre possibilità al 100%”.

Ci vorrà grande personalità

“La gara d’andata è stata decisa da una ripartenza nel primo tempo. Con le occasioni di Marusic e Correa avremmo potuto pareggiare, anche nella ripresa abbiamo creato diverse situazioni. Domani dovremo segnare due gol per passare, in uno stadio del genere ci vorrà una partita coraggiosa e di personalità”.

Parolo convocato

“Abbiamo 19 convocati, tra cui tre portieri e Zitelli dalla Primavera. Parolo e Luis Alberto si sono voluti allenare con la squadra, Marco è stato convocato e la caviglia è migliorata molto. Milinkovic avrei anche potuto convocarlo con il Genoa. Domani ci sarà il risveglio muscolare e decideremo la formazione”.

Abbiamo valutato l’emergenza infortuni

“L’emergenza degli infortuni l’abbiamo valutata. Lo sforzo dei 120 minuti contro l’Inter è da tenere presente, come le tante partite in pochi giorni. A volte dall’emergenza si tirano fuori cose interessanti, mi dispiace per il risultato di domenica”.

Ricominceremo a vincere

“La partita sarà lunga, sono certo che il Siviglia troverà una Lazio con grande personalità. Dovremo essere bravi a indirizzare gli episodi, puoi interpretare una partita bene per 80 minuti, ma poi devi essere bravo a fare questo. Ricominceremo a vincere le partite, nonostante le emergenze, i moduli, i cambi che possono essere ritenuti giusti o sbagliati. Nessuno ha la sfera di cristallo per sapere come andrà con quello specifico cambio”.

Staffetta Immobile-Correa e idea Milinkovic

“Nella mia testa probabilmente c’è l’impiego da titolare di Caicedo e una staffetta tra Immobile e Correa, ma vediamo domani. Milinkovic si è allenato bene, sto valutando se farlo giocare o meno dall’inizio”.

Occhio alle ripartenze del Siviglia

“Il Siviglia ha ottimi giocatori e un ottimo allenatore, dovremmo prestare maggiore attenzione alle loro ripartenze”.

2 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
2 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
trackback

[…] al centrocampo della Lazio. Stesso discorso per Immobile, out per precauzione giovedì scorso: farà la staffetta con Correa. Parolo è ancora in dubbio, la caviglia non è al meglio, ma è comunque a disposizione di Inzaghi. […]

trackback

[…] vigilia di Siviglia-Lazio, Inzaghi ha presentato il match in conferenza stampa. Andiamo a riviverla attraverso le 5 frasi più […]

Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Advertisement
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Mito e Bandiera per Sempre!"
Immobile

#CountdownToHistory: col gol al derby, Immobile supera anche Rocchi nello score delle stracittadine

Ultimo commento: "Secondo me l'unico dubbio e' se Ciro , Silvio Piola , lo raggiunge in questo campionato 2020-2021 o nel prossimo 2021-2022"
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Ciao MAESTRO, con gli anni che passano aumenta sempre più il rimpianto di averti perso troppo presto. Da lassù, guida Simone."

Addio Pablito: se ne va un altro simbolo del calcio

Ultimo commento: "Ricordo bene quei giorni e inoltre Pablito e' sempre stato umile, equilibrato, rispettoso. Una di quelle persone che rispetti profondamente anche se..."
120 anni di Lazio, la top 11 di sempre: Re Cecconi la spunta sul Sergente

Lazio, Re Cecconi oggi avrebbe compiuto 72 anni

Ultimo commento: "Non potrò mai dimenticare quella scia bionda che disegnava traiettorie alla velocità della luce in mezzo al campo... Ho visto un Re"

Altro da News