Resta in contatto

News

Lazio, quali sono le italiane che hanno già vinto a Siviglia?

Lazio, i precedenti del Siviglia con le italiane

La Lazio è chiamata all’impresa mercoledì in casa del Siviglia. Ma è già successo che un’italiana espugnasse il Sanchez-Pizjuan?

Per la Lazio c’è solo la via dell’impresa, altre soluzioni non sono previste. Per ribaltare l’1-0 dell’Olimpico, nell’andata dei sedicesimi di Europa League, la squadra di Simone Inzaghi dovrà espugnare la tana del Siviglia.

Lazio, come si sono comportate finora le italiane a Siviglia?

Il Ramon Sanchez-Pizjuan è uno degli stadi più caldi di Spagna, un vero e proprio tempio laico del calcio iberico. A questo punto è impossibile non porsi una domanda: è già successo che un’italiana abbia vinto in casa dei Nervionenses?

Partiamo dal ricordare quali sono i club del nostro Paese che hanno già incontrato il Siviglia nelle competizioni europee. Sono tre: Parma, Fiorentina e Juventus. Gli emiliani riuscirono a eliminare gli andalusi, negli ottavi della Coppa Uefa 2004/05: decisivo fu l’1-0 del Tardini, nel match di ritorno. Al Sanchez-Pizjuan, la gara d’andata era finita a reti inviolate.

Nell’Europa League 2014/15 è stata la volta dei viola. Una doppia sfida pesantissima, dal momento che le due formazioni si affrontarono in semifinale. A Siviglia, i biancorossi s’imposero all’andata per 3-0: doppietta di Aleix Vidal e rete di Gameiro. Non contenti, vinsero 2-0 anche nel ritorno del Franchi di Firenze.

Tra il 2015/16 e il 2016/17, in Champions League, è stata invece la Juventus a incrociare le spade con i Rojiblancos. Nel dicembre 2015, a decidere la sfida del Sanchez-Pizjuan fu proprio il fresco ex Fernando Llorente: il bomber basco era passato dai bianconeri al Siviglia appena pochi mesi prima. Finora, insomma, nessuna vittoria delle italiane nel quartier generale andaluso.

Ma il precedente che può incoraggiare la Lazio è proprio quello più recente: il 22 novembre 2016, sempre nella fase a gironi della Champions, la Juve di Allegri sbancò il Sanchez-Pizjuan per 3-1. Al gol iniziale di Pareja, risposero Marchisio, Bonucci e Mandzukic. Ai biancocelesti, tanto per rimanere in tema, “basterebbe” anche vincere 2-1. Matematicamente facile a dirsi, più complicato da realizzare. Un’impresa a cui Inzaghi e i suoi saranno chiamati mercoledì, per continuare a sognare in Europa League.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest
1 Comment
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
trackback

[…] C’è un’aria strana questa mattina a Roma, la Lazio gioca tra poche ore ma nessuno ne parla. “Forse non interessa nessuno”, errore. Interessa e come. Ma il sentimento che più contraddistingue il tifoso biancoceleste oggi è la rassegnazione. Al bar, tra un cornetto e un caffè, lo sguardo è quello. Nessuno crede nell’impresa, perché di impresa bisogna parlare dato che a Lazio dovrà vincere in casa del Siviglia e segnare almeno due gol (qui per i precedenti delle italiane in Andalusia). […]

Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Advertisement

Addio Pablito: se ne va un altro simbolo del calcio

Ultimo commento: "Grande campione!"
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Mito e Bandiera per Sempre!"
Immobile

#CountdownToHistory: col gol al derby, Immobile supera anche Rocchi nello score delle stracittadine

Ultimo commento: "Secondo me l'unico dubbio e' se Ciro , Silvio Piola , lo raggiunge in questo campionato 2020-2021 o nel prossimo 2021-2022"
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Ciao MAESTRO, con gli anni che passano aumenta sempre più il rimpianto di averti perso troppo presto. Da lassù, guida Simone."
120 anni di Lazio, la top 11 di sempre: Re Cecconi la spunta sul Sergente

Lazio, Re Cecconi oggi avrebbe compiuto 72 anni

Ultimo commento: "Non potrò mai dimenticare quella scia bionda che disegnava traiettorie alla velocità della luce in mezzo al campo... Ho visto un Re"

Altro da News