Resta in contatto

News

Lazio, quali sono le italiane che hanno già vinto a Siviglia?

Lazio, i precedenti del Siviglia con le italiane

La Lazio è chiamata all’impresa mercoledì in casa del Siviglia. Ma è già successo che un’italiana espugnasse il Sanchez-Pizjuan?

Per la Lazio c’è solo la via dell’impresa, altre soluzioni non sono previste. Per ribaltare l’1-0 dell’Olimpico, nell’andata dei sedicesimi di Europa League, la squadra di Simone Inzaghi dovrà espugnare la tana del Siviglia.

Lazio, come si sono comportate finora le italiane a Siviglia?

Il Ramon Sanchez-Pizjuan è uno degli stadi più caldi di Spagna, un vero e proprio tempio laico del calcio iberico. A questo punto è impossibile non porsi una domanda: è già successo che un’italiana abbia vinto in casa dei Nervionenses?

Partiamo dal ricordare quali sono i club del nostro Paese che hanno già incontrato il Siviglia nelle competizioni europee. Sono tre: Parma, Fiorentina e Juventus. Gli emiliani riuscirono a eliminare gli andalusi, negli ottavi della Coppa Uefa 2004/05: decisivo fu l’1-0 del Tardini, nel match di ritorno. Al Sanchez-Pizjuan, la gara d’andata era finita a reti inviolate.

Nell’Europa League 2014/15 è stata la volta dei viola. Una doppia sfida pesantissima, dal momento che le due formazioni si affrontarono in semifinale. A Siviglia, i biancorossi s’imposero all’andata per 3-0: doppietta di Aleix Vidal e rete di Gameiro. Non contenti, vinsero 2-0 anche nel ritorno del Franchi di Firenze.

Tra il 2015/16 e il 2016/17, in Champions League, è stata invece la Juventus a incrociare le spade con i Rojiblancos. Nel dicembre 2015, a decidere la sfida del Sanchez-Pizjuan fu proprio il fresco ex Fernando Llorente: il bomber basco era passato dai bianconeri al Siviglia appena pochi mesi prima. Finora, insomma, nessuna vittoria delle italiane nel quartier generale andaluso.

Ma il precedente che può incoraggiare la Lazio è proprio quello più recente: il 22 novembre 2016, sempre nella fase a gironi della Champions, la Juve di Allegri sbancò il Sanchez-Pizjuan per 3-1. Al gol iniziale di Pareja, risposero Marchisio, Bonucci e Mandzukic. Ai biancocelesti, tanto per rimanere in tema, “basterebbe” anche vincere 2-1. Matematicamente facile a dirsi, più complicato da realizzare. Un’impresa a cui Inzaghi e i suoi saranno chiamati mercoledì, per continuare a sognare in Europa League.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest
1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Ultimo commento: "sformavo i suoi scarpini PUMA"

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Ultimo commento: "Noi tifosi non conosciamo mai bene un giocatore sotto il profilo umano e personale. Né si può giudicare la vita privata di nessuno tantomeno di un..."
Advertisement
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Lo conobbi al mare ad Anzio, proprio l'estate dello scudetto. Stava con tre amici su una 126 avana che praticamente gli faceva da cappotto. Io ero un..."

#CountdownToHistory, Immobile a un passo da Piola

Ultimo commento: "E pensare che c'è chi lo discute..."
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Tutto giusto cara Rita.... Anni IRRIPETIBILI e squadra INARRIVABILE"

Addio Pablito: se ne va un altro simbolo del calcio

Ultimo commento: "Grande campione!"

Altro da News