Solo La Lazio
Sito appartenente al Network

Lazio, Canigiani: “Contro il Celtic almeno 45 mila spettatori”

Lazio, le parole di Canigiani in esclusiva

Genoa - Lazio, Canigiani: "Assistete alla partita senza badare ai colori"

Marco Canigiani, direttore marketing della Lazio, è intervenuto in esclusiva ai nostri microfoni, durante la diretta social, nella quale ha aggiornato sul numero di spettatori per la sfida Champions contro il Celtic e ha parlato anche di molto altro.

Ecco le sue dichiarazioni: Lazio-Celtic? Saremo dai 45mila in su. Forse non 50mila, ma tocca vedere quanti vorranno approfittare della promozione, che scadrà quest’oggi alle 24. La settimana del Black Friday ci ha fornito l’occasione per farla. L’Olimpico laziale sarà bello e caldo, come in altre occasioni. Sicuramente il numero degli spettatori sarà più alto rispetto a Lazio-Feyenoord. Stiamo pensando a fare altre iniziative per le successive gare casalinghe. Mi raccomando: il biglietto di Lazio-Celtic va conservato anche dopo la gara. I tifosi scozzesi saranno presumibilmente sui 3mila e non credo che ci saranno problemi di ordine pubblico. Atletico-Lazio? Posso dirvi che il settore ospiti del Wanda Metropolitano è quasi tutto esaurito. Confronto con altri club? Penso che i tifosi erano abituati troppo bene. negli anni passati abbiamo fatto una politica sui prezzi molto aggressiva, ancora di più rispetto alla Roma di questi anni. Su Lazio-Celtic abbiamo trovato un giusto equilibrio tra buon prezzo e importanza della partita, come va fatto sempre. Se i tifosi rispondono bene, possiamo fare più iniziative di questo tipo. Laziali fuori Roma? Ci sono varie zone da cui vengono i tifosi laziali in Italia. Per questo utilizziamo il servizio ‘BusInsieme’, anche se al momento è più facile farlo a Roma e dintorni. Al di fuori del Lazio è ancora un po’ complicato. Sul nuovo stadio della Lazio? Ho letto le dichiarazioni del presidente Lotito e non solo. Purtroppo in Italia si parla tanto e si realizzano pochi risultati. Sugli stadi per Euro 2032, sinceramente il fatto di voler ristrutturare gli stadi vecchi, anziché costruirne di nuovi, non è l’ideale in tempi come questi. Non soddisfa le esigenze del pubblico, delle televisioni e non solo. La Mizuno? Per me non è mai stata una scommessa perché è il quinto brand al mondo per fatturato, anche se sul calcio non aveva messo ancora piede. Su questa strada, ci saranno altre sorprese in futuro, in termini di business. Sponsor? Il punto è che il presidente (Lotito) chiede cifre importanti, ma facendo così siamo riusciti a trovare l’accordo con Binance. In questo momento però non c’è una trattativa calda perché in genere questo tipo di dialoghi durano mesi e non sempre vanno a buon fine. Expo2030? E’ un’operazione che abbiamo lasciato al presidente (Lotito), vista la delicatezza della questione. Sinceramente non mi sento di dire nulla su questa situazione. Kamada? Il suo acquisto ha accresciuto la vendita in Giappone e in quelle zone lì. L’ideale sarebbe se diventa un calciatore importante per la squadra, in termini di prestazioni sportive per migliorare ancora di più. Naturalmente la maglia di Ciro (Immobile) è quella più venduta in assoluto”.

Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Lotito elogia Guendouzi, raccontando la sua trattativa a Cortina…...
Sarri vuole capire cosa vorrà fare il presidente Lotito in estate…...

Dal Network

È un Gian Piero Gasperini molto soddisfatto quello che analizza il successo scoppiettante della sua...

  E’ calato il sipario sulla sessione invernale di calciomercato. Dopo le 20:00 di ieri,...

  Zvonimir Boban, ex “Head of Football” presso l’UEFA, ha annunciato le sue dimissioni irrevocabili...

Solo La Lazio