Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Flaminio, Onorato: “Copertura e aumento capienza? Possibili, ma…”

Stadio Flaminio, per la Lazio la cauta apertura del Comune è un piccolo passo avanti, ma rimane ancora molta distanza

Chiude parzialmente la porta alla Lazio per lo stadio Flaminio il Comune. “Mancano gli investitori? L’amministrazione si presenterà con un progetto per riqualificare l’impianto, chiedendo poi i fondi al Governo come fatto per il Franchi a Firenze. Il Flaminio può diventare una casa pubblica per lo sport”, ha annunciato ieri l’assessore allo sport Alessandro Onorato, che ha poi però lasciato – secondo quanto scrive Repubblica – uno spiraglio al club di Lotito. Il motivo sono i famosi vincoli sull’impianto dei Nervi: “Se la Lazio vuole presentare un progetto siamo pronti a riceverlo, ma mi sembra evidente che il tempo è scaduto. Non credo che così si vada lontano. C’è una totale apertura della sovrintendenza a rinnovare il Flaminio, con un vincolo che resta quello dello stadio: per intenderci, chi pensa di poterci costruire un centro commerciale si sbaglia. Si può invece ragionare sulla realizzazione di una copertura e sull’ampliamento della capienza, ma senza un progetto parliamo del nulla”.

La posizione della Lazio

“A Formello, dove nei mesi scorsi non hanno mai apprezzato gli ultimatum del Comune, considerano le caute aperture dell’amministrazione sulla copertura e la capienza come piccoli passi in avanti. Le criticità – scrive ancora Repubblica – però rimangono, non si è infatti ancora parlato di numeri concreti: per esempio, quanti posti si possono raggiungere? La Lazio non vuole un impianto con meno di 45 mila spettatori, Lotito è stato chiaro. Di certo, l’interesse del club biancoceleste per lo stadio rimane, ma la distanza rimane e non sembra imminente la presentazione di un progetto strutturato come richiesto dall’amministrazione”.

6 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

6 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Lo storico difensore e capitano dello Scudetto del 2000

Alessandro Nesta

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

IL LIBERO E CAPITANO DELLA LAZIO DEL PRIMO SCUDETTO

Pino Wilson

L'indimenticabile allenatore della Lazio del primo scudetto

Tommaso Maestrelli

Una delle ultime bandiere e simbolo della Lazio

Vincenzo D'Amico

Advertisement

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "Beppe gol Il mio idolo…. Mi ha fatto impazzire Lo porterò sempre nel mio ❤️"

Immobile da record: staccato Signori nella Top 10 dei marcatori di Serie A

Ultimo commento: "Mah , realizzare un calcio di rigore non è mai stata una cosa facile........tant'è che la sua mancata realizzazione ( ben due rigori falliti ) ci è..."
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Negli anni 70 avevo la mia camera tappezzata di sue immagini e ascoltavo sempre Battisti con i giardini di marzo. ..."
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Mi ricordo che tristezza"

#CountdownToHistory: Immobile nella leggenda

Ultimo commento: "Grandissimo"

Altro da News