Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Luis Alberto: “Torno a casa con il sorriso quando vinco, non quando segno”

Luis Alberto ha chiuso le interviste post-partita ai microfoni del club.

Sarri a Sky ha definito la partita di Luis Alberto come la migliore della sua era. Lo spagnolo – in dubbio per un problema fisico – ha disputato una gara sontuosa.

Le sue parole.

“Non ero nelle condizioni migliori, ma una volta sceso in campo non ho pensato a niente, tranne che ad aiutare i miei compagni e tornare a Roma con i tre punti. Ho lasciato tanti rigori a diversi calciatori in questi anni a Roma: Caicedo, Correa e oggi a Zaccagni. Torno a casa contento quando la Lazio vince, non quando io segno. Ho sempre detto che preferisco fare un passaggio chiave piuttosto che una rete. La gara di oggi era molto importante, da domani penseremo al Bologna. La Coppa Italia mi piace tantissimo e spero di vincere di nuovo questo torneo. La partita contro l’Empoli è stata decisa dagli episodi. Pareggiare una gara subendo 2 tiri è molto rara”.

Lo spagnolo ha parlato anche a Sky Sport:

“Miglior prestazione da quando sono qui secondo Sarri? Se lo dice lui, io non posso dire altro, lui la vede da fuori. Oggi mi sentivo bene. Non so se è una delle mie migliori partite, sono migliorato tanto anche in applicazione difensiva ma bisogna lavorare partita dopo partita. In questo momento sto bene anche dal punto di vista psicologico e credo si veda in campo. Sto lavorando anche a casa fuori dal campo. Tornare in difesa? Non sono io l’allenatore, non voglio dire altro perché ogni volta che parlo succede un casino…”

5 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

5 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Lo storico difensore e capitano dello Scudetto del 2000

Alessandro Nesta

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

IL LIBERO E CAPITANO DELLA LAZIO DEL PRIMO SCUDETTO

Pino Wilson

L'indimenticabile allenatore della Lazio del primo scudetto

Tommaso Maestrelli

Una delle ultime bandiere e simbolo della Lazio

Vincenzo D'Amico

Advertisement

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "Beppe gol Il mio idolo…. Mi ha fatto impazzire Lo porterò sempre nel mio ❤️"

Immobile da record: staccato Signori nella Top 10 dei marcatori di Serie A

Ultimo commento: "Mah , realizzare un calcio di rigore non è mai stata una cosa facile........tant'è che la sua mancata realizzazione ( ben due rigori falliti ) ci è..."
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Negli anni 70 avevo la mia camera tappezzata di sue immagini e ascoltavo sempre Battisti con i giardini di marzo. ..."
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Mi ricordo che tristezza"

#CountdownToHistory: Immobile nella leggenda

Ultimo commento: "Grandissimo"

Altro da News