Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Qatar 2022

Uruguay-Corea del Sud 0-0, tante occasioni ma nessuna rete

Gara intensa, con palo di Godin e Valverde per la Celeste e almeno due marcature fallite davanti al portiere dagli asiatici

La gara d’apertura del Gruppo H, giocata all’Education City Stadium, vede tanto ritmo da una parte e dall’altra del campo in particolare da parte degli asiatici. Hwang Ui-Jo si divora il gol al 35’, poi l’ex Cagliari Godin colpisce il palo (43’) prima dell’intervallo. Nella seconda frazione le due contendenti continuano a non risparmiarsi, alla ricerca del vantaggio.

Il tecnico uruguagio Alonso (64’) si affida a Cavani al posto di Suarez, per cercare di dare una svolta al match. L’ex Napoli sfiora la marcatura con un tiro a giro al minuto 82. Sette minuti dopo altro palo per l’Uruguay, stavolta centrato da Valverde. Un minuto dopo incredibile errore di Son, davanti a Rochet. La gara, dopo 7’ di recupero, si chiude sullo 0-0.

TABELLINO

URUGUAY-COREA DEL SUD 0-0

MARCATORI: –

URUGUAY (4-4-2): Rochet; Caceres, Godin, Gimenez, Olivera (80’ Vina); Valverde, Bentancur, Vecino (80’ de la Cruz), Pellistri (88’ Varela); Suarez (64’ Cavani), Nunez. All. Alonso

COREA DEL SUD (4-2-3-1): Kim Seung-gyu; Kim Moon-hwan, Kim Min-jae, Kim Young-Gwon, Kim Jin-su; Hwang In-beom, Jeong Woo-yeong; Lee Jae-sung (74’ Son Jun ho), Kwon Chang-Hoon (74’ Lee Kang-in), Son Heung-min; Hwang Ui-jo (74’ Cho Gue-sung). All. Bento

Arbitro: Turpin (FRA)

Ammoniti: Caceres (U), Cho Gue-sung (C)

Espulsi: –

The post Uruguay-Corea del Sud 0-0, tante occasioni ma nessuna rete appeared first on Tifosinrete.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Lo storico difensore e capitano dello Scudetto del 2000

Alessandro Nesta

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

IL LIBERO E CAPITANO DELLA LAZIO DEL PRIMO SCUDETTO

Pino Wilson

L'indimenticabile allenatore della Lazio del primo scudetto

Tommaso Maestrelli

Una delle ultime bandiere e simbolo della Lazio

Vincenzo D'Amico

Advertisement

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "Quella splendida maglia Umbro e quel numero 11 sulla schiena. Ricordi indelebili della mia adolescenza. Beppe per sempre nel mio cuore."

Immobile da record: superato Inzaghi in Europa

Ultimo commento: "Mah , realizzare un calcio di rigore non è mai stata una cosa facile........tant'è che la sua mancata realizzazione ( ben due rigori falliti ) ci è..."
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Negli anni 70 avevo la mia camera tappezzata di sue immagini e ascoltavo sempre Battisti con i giardini di marzo. ..."
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Mi ricordo che tristezza"

#CountdownToHistory: Immobile nella leggenda

Ultimo commento: "Grandissimo"

Altro da Qatar 2022