Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Lazio Primavera, Dutu: “Ci è scattato qualcosa dentro dopo l’Imolese”

Il difensore della Primavera ha parlato ai microfoni di Lazio Style Radio.

Di Simone Brisi

Matteo Dutu ha rilasciato un’intervista ai microfoni di Lazio Style Radio. Il difensore italo rumeno ha parlato nella settimana che porterà alla partita fra la Lazio e il Pescara (sabato). Queste le sue parole:
“Dopo un inizio complicato ci stiamo riprendendo anche grazie al collettivo. Stiamo crescendo come gruppo sia in campo che fuori, nello spogliatoio c’è un clima diverso rispetto al passato. In questa settimana ci siamo allenati bene, speriamo in un buon ritorno in campo. Credo che sia cambiato qualcosa dopo la sconfitta contro l’Imolese perché sappiamo che indossiamo una maglia che va onorata. Durante la pausa ci siamo concentrati sull’aspetto dei reparti e sulla circolazione di palla, abbiamo lavorato bene. Nella posizione scelta dal mister mi trovo bene, la squadra sta ottenendo risultati migliori con la nuova veste tattica. Io e Ruggeri ci stiamo trovando bene, sia in campo che fuori. Contro il Pescara sarà una sfida difficile contro una delle formazioni più forti del campionato. Giocare in casa loro non è mai semplice, ma dobbiamo provare a fare risultato per dare continuità e portare avanti le nostre idee di gioco. Nonostante la partenza complicata siamo vicini alle squadre di vertice. Se rimaniamo concentrati e lavoriamo bene possiamo fare qualcosa di buono. Contro il Pisa si è vista l’importanza del gruppo, abbiamo sofferto insieme creando anche azioni pericolose nonostante le difficoltà della trasferta e le situazioni del campo. Il campionato Under 18 mi ha aiutato a crescere anche per arrivare al meglio nel campionato Primavera. È sempre importante osservare gli allenamenti e i comportamenti dei giocatori della Prima Squadra. Sono molto felice che la Società ci dia la possibilità di allenarci con loro o anche la semplice occasione di osservarli da vicino. Nazionale? Mi trovo bene sia in Italia che in Romania, sarà una scelta difficile”

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Lo storico difensore e capitano dello Scudetto del 2000

Alessandro Nesta

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

IL LIBERO E CAPITANO DELLA LAZIO DEL PRIMO SCUDETTO

Pino Wilson

L'indimenticabile allenatore della Lazio del primo scudetto

Tommaso Maestrelli

Una delle ultime bandiere e simbolo della Lazio

Vincenzo D'Amico

Advertisement

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "Quella splendida maglia Umbro e quel numero 11 sulla schiena. Ricordi indelebili della mia adolescenza. Beppe per sempre nel mio cuore."

Immobile da record: superato Inzaghi in Europa

Ultimo commento: "Mah , realizzare un calcio di rigore non è mai stata una cosa facile........tant'è che la sua mancata realizzazione ( ben due rigori falliti ) ci è..."
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Negli anni 70 avevo la mia camera tappezzata di sue immagini e ascoltavo sempre Battisti con i giardini di marzo. ..."
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Mi ricordo che tristezza"

#CountdownToHistory: Immobile nella leggenda

Ultimo commento: "Grandissimo"

Altro da News