Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Le Cardopagelle

Feyenoord – Lazio, le Cardopagelle: Provedel, che succede? Sergej assente

Feyenoord – Lazio, i voti e le pagelle dei biancocelesti a cura del direttore Giulio Cardone

 

Provedel 4

Non ho capito che hai combinato, Ivan. La palla era tua, facile facile tra le braccia, di solito l’aggredisci con cattiveria, stavolta eri timoroso e sei caduto all’indietro – complice, certo, il contatto con Patric spinto da Gimenez – invece di andare in avanti. Non farti condizionare ti prego, resta calmo come dice Sarri, domenica serve sangue gelato. 

Lazzari 6

Anche lui partecipa al festival dei gol mangiati. Ma non si è divertito nessuno.

Casale 6

Mi sembra stia bene, giocherà il derby in coppia con Romagnoli.

Patric 4

Subito uno svarione, poi si è ripreso fino al pasticcio che ci elimina dall’Europa League. Una serata da vecchio Patric, spero resti unica

Hysaj 5

Impacciato in entrambe le fasi, mi sembrava in crescita e invece nuova inversione a U.

Milinkovic 5

Tra i peggiori perché addirittura evanescente, assurdo per un gigante che fa sentire sempre la sua presenza. Evidente che la testa sia rimasta lì, all’ammonizione inventata da Manganiello.

Marcos Antonio 6

Qualche rischio, tanti palloni all’indietro, sinceramente mi aspettavo qualche iniziativa in più.

Basic 6

Come Marcos Antonio, con una partecipazione difensiva più concreta.

Cancellieri 4

Mi dispiace Matteo, ma se perdi il pallone dell’eliminazione e soprattutto – nel primo tempo – ti mangi un gol grande come un grattacielo prima per non colpire di destro e poi la mandi fuori col tuo sinistro, che voto devo darti?

Felipe Anderson 6

Prestazione da 8, conclusioni da 4 perché uno come lui, nelle forma poi che dimostra in ogni gara, quei due palloni li deve spedire alle spalle del portiere. Dal Pipe mi aspetto un grande derby, eh.

Zaccagni 6

Una delle sue specialità è diventata prendere botte senza che venga ammonito il difensore/torturatore. Anzi, alla fine ammoniscono lui. Per fortuna nel derby ci sarà, punto anche su di lui.

Sarri 5

Gestione rivedibile del turnover nel girone, a partire dalla scelta di non utilizzare Maximiano (col senno di poi, danno al portiere e beffa dell’eliminazione). Soprattutto, giusto che si assuma le sue responsabilità come Comandante della squadra: gravissimo non passare il turno in questo gruppo assolutamente abbordabile, anche se ancora una volta gli arbitri ci hanno penalizzato (voto 3 a quello di stasera). Facciamo così: tutto perdonato se domenica……….

Vecino 5,5

Lui invece è rimasto con la mente alle due occasioni sprecate con la Salernitana. O forse noi nel valutare la sua prestazione, eh.

Romero 4

Lo so che eri già furioso perché pensavi di giocare dall’inizio e poi quelli del Feyenoord ti hanno fatto avvelenare ancora di più, ma rimediare un’espulsione in quel modo non è la medicina giusta per curare le rabbia.

Marusic 5

Ero convinto sarebbe riuscito a buttarlo via, quel maledetto pallone che ci ha condannato.

Cataldi 6

Il “meno” è per il pessimo corner calciato nel recupero, l’ultima occasione: con i giganti Casale, Vecino e Sergej in area, Danilo caro, la lanci a mezza altezza a Felipe? Boh. Ora smaltisci in fretta la rabbia, hai da fare

Pedro 5,5

Un mezzo rigore trasformato in simulazione, un classico degli arbitri con la Lazio. Ma Pedrito nostro pensava a quella partitella di domenica prossima, vero?

 

24 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

24 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Lo storico difensore e capitano dello Scudetto del 2000

Alessandro Nesta

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

IL LIBERO E CAPITANO DELLA LAZIO DEL PRIMO SCUDETTO

Pino Wilson

L'indimenticabile allenatore della Lazio del primo scudetto

Tommaso Maestrelli

Una delle ultime bandiere e simbolo della Lazio

Vincenzo D'Amico

Advertisement

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "Quella splendida maglia Umbro e quel numero 11 sulla schiena. Ricordi indelebili della mia adolescenza. Beppe per sempre nel mio cuore."

Immobile da record: superato Inzaghi in Europa

Ultimo commento: "Mah , realizzare un calcio di rigore non è mai stata una cosa facile........tant'è che la sua mancata realizzazione ( ben due rigori falliti ) ci è..."
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Negli anni 70 avevo la mia camera tappezzata di sue immagini e ascoltavo sempre Battisti con i giardini di marzo. ..."
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Mi ricordo che tristezza"

#CountdownToHistory: Immobile nella leggenda

Ultimo commento: "Grandissimo"

Altro da Le Cardopagelle