Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Lazio, Sarri: “Non so cosa farà Lotito, ma non posso più giocare su questo terreno di gioco”

Ai microfoni di Dazn il mister biancoceleste ha commentato la gara.

Tanti i discorsi affrontati da Sarri dall’infortunio di Immobile fino al terreno di gioco che ha penalizzato la Lazio in maniera netta.

La partita con l’uscita di Immobile si è complicata, ma i ragazzi hanno provato a vincere la gara. L’Udinese sta bene e oggi era l’avversario da evitare, in più il campo non ti ha permesso di giocare a calcio. Immobile ha giocato troppo? Si gioca tanto in generale oggi è stata la terza partita in sei giorni, neanche in una settimana. Anche lo scorso anno abbiamo giocato senza Ciro e con tre attaccanti di movimento e i risultati ci sono stati. Lui non può essere sostituito da nessuno e logicamente non sarà uguale e qualcosa pagheremo, speriamo di non farlo in modo pesante. Attendiamo i risultati tra 48 ore. Avevamo preparato delle uscite da dietro ma nel riscaldamento- causa terreno di gioco- abbiamo dovuto cambiare tutto. Non so cosa farà il presidente ma se continueremo a giocare su questo terreno, la Lazio dovrà trovare un altro allenatore. Oppure magari saremo noi ad andare altrove. Io sono uno che è abituato a far giocare le sue squadre con 700 passaggi e qui all’Olimpico non è possibile“.

Il mister biancoceleste ha poi ribadito il concetto anche ai microfoni dei media ufficiali di Lazio Style:

Ci aspettavamo questa partita, contro una squadra di grande impatto fisico e accelerazione. Negli ultimi ultimi mesi sono anche migliorati a livello tecnico. Ma la partita la sporca il terreno, che per una squadra con le nostre caratteristiche è rende impossibile giocare bene. Per Ciro Bisogna aspettare l’esito degli esami strumentali, in questo momento è difficile valutare l’entità del problema. Speriamo non sia grave, ma bisogna aspettare.

L’Udinese ha vinto contro tante squadre, quindi è un’avversaria di grandissimo livello in questa fase iniziale di stagione. Noi ci abbiamo pareggiato nella terza partita in sei giorni e obbiettivamente avversario peggiore non potevamo trovarlo. Sotto questo aspetto il risultato mi fa veramente piacere. Non abbiamo ragionato molto sulla gestione, basta vedere gli ultimi minuti della partita dove siamo andati a creare una situazione pericolosa. Ci abbiamo provato fino alla fine, anche a costo di scoppiare.

Alivello di caratteristiche una vera prima punta come Ciro non ce l’abbiamo, quindi dovremo inventarci qualcosa di diversi. Lo scorso anno abbiamo fatto qualche partita con Felipe, che tutto sommato a livello realizzativo va anche abbastanza bene. È chiaro che i numeri di Ciro che ce l’hanno pochi giocatori in Europa e quando giocatori con questi numeri mancano la vita diventa difficile per ogni squadra“.

14 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

14 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Lo storico difensore e capitano dello Scudetto del 2000

Alessandro Nesta

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

IL LIBERO E CAPITANO DELLA LAZIO DEL PRIMO SCUDETTO

Pino Wilson

L'indimenticabile allenatore della Lazio del primo scudetto

Tommaso Maestrelli

Una delle ultime bandiere e simbolo della Lazio

Vincenzo D'Amico

Advertisement

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "Beppe gol Il mio idolo…. Mi ha fatto impazzire Lo porterò sempre nel mio ❤️"

Immobile da record: staccato Signori nella Top 10 dei marcatori di Serie A

Ultimo commento: "Mah , realizzare un calcio di rigore non è mai stata una cosa facile........tant'è che la sua mancata realizzazione ( ben due rigori falliti ) ci è..."
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Negli anni 70 avevo la mia camera tappezzata di sue immagini e ascoltavo sempre Battisti con i giardini di marzo. ..."
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Mi ricordo che tristezza"

#CountdownToHistory: Immobile nella leggenda

Ultimo commento: "Grandissimo"

Altro da News