Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Settore giovanile

Lazio Primavera, torna il sorriso ai ragazzi di Sanderra: Sana e Crespi regalano il successo alle giovani aquile

Torna a vincere la Primavera. Sul campo della Reggina la decidono Sana e Crespi

Di Simone Brisi

Parte bene la Lazio che al 10′ sfiora il gol con Di Tommaso che non trova la porta. Al 27′ Crespi va vicino al gol, si salva la Reggina in corner. Al 35′ la Lazio passa in vantaggio con Sana Fernandes, servito da Floriani dopo un coast to coast. Nel finale la Lazio continua a spingere ma non crea occasioni rilevanti. Nella ripresa Perri sfiora il pareggio al 55′, calciando alto dopo un errore di Ruggeri. Al 61′ Dutu di testa sfiora il raddoppio. All’82’ Palumbo va vicino al pari, palla fuori di poco. All’86’ Valerio Crespi chiude la partita col destro, non il suo piede preferito, facendo 0-2 per la Lazio. Nel finale la Reggina cerca di orgoglio di trovare un gol che riaprirebbe il match, ma la Lazio controlla senza problemi e torna alla vittoria dopo due partite, trovando anche il primo successo esterno di questa stagione

 

Tabellino:

REGGINA (3-5-2): Lagonigro; Romeo, Malara (84′ Saba), Passarelli (79′ Attici); Paura, Magri (72′ Latella), Farcomeni (84′ Cecere), Zucco, Monteleone (72′ Pagni); Perri, Palumbo.

 

A disp.: Zampaglione, Maressa, Magliano, Polimeni, Lofaro.

 

All.: Francesco Ferraro

 

LAZIO (3-5-2): Magro; Jurczak, Dutu, Ruggeri; Floriani M (78′ Marinacci), Napolitano, Colistra, Di Tommaso (83′ Troise), Bedini (90′ Kane); Sana Fernandes (83′ Brasili), Crespi.

 

A disp.: Morsa, Martinelli, Akwasingi, Bigonzoni, Castigliani.

 

All.: Stefano Sanderra

 

Marcatori: 35′ Sana Fernandes (L), 86′ Crespi (L)

Ammoniti: Romeo (R), Monteleone (R), Bedini (L), Sana Fernandes (L), Magri (R), Crespi (L)

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Lo storico difensore e capitano dello Scudetto del 2000

Alessandro Nesta

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

IL LIBERO E CAPITANO DELLA LAZIO DEL PRIMO SCUDETTO

Pino Wilson

L'indimenticabile allenatore della Lazio del primo scudetto

Tommaso Maestrelli

Una delle ultime bandiere e simbolo della Lazio

Vincenzo D'Amico

Advertisement

Immobile da record: superato anche Hamrin nella classifica all time. Ora Ciro punta Baggio

Ultimo commento: "Voi beduini che non siete altro con i rigori avete perso (per fortuna altrimenti sai che du .....lle!) una finale coppa dei campioni qui Roma,ancora..."
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Pensa Rita io c'ero ,poi rivedendo in televisione ho capito perchè non ha esultato,per rispetto della sua ex squadra il Foggia ,Grande Uomo mi escono..."

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "Beppe gol Il mio idolo…. Mi ha fatto impazzire Lo porterò sempre nel mio ❤️"
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Negli anni 70 avevo la mia camera tappezzata di sue immagini e ascoltavo sempre Battisti con i giardini di marzo. ..."

#CountdownToHistory: Immobile nella leggenda

Ultimo commento: "Grandissimo"

Altro da Settore giovanile