Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Lazio, Sarri: “Inc*****o da due giorni. I giocatori devono capire che non si possono fare certe prestazioni”

Maurizio Sarri ha rilasciato alcune dichiarazioni nel prepartita di Cremonese – Lazio, tornando sulla debacle in coppa.

Non è ancora passata l’amarezza di Sarri per quanto accaduto due giorni fa in Danimarca. Il mister vuole risposte immediate e per il futuro dai suoi. Queste le sue parole nel prepartita di Cremonese – Lazio:

Io non ho so niente di ciò che è stato scritto o detto dopo la sconfitta col il Midtjylland. Penso solo al bene della Lazio. Questi giorni di preparazione li ho vissuti da incazzato e con la grande difficoltà nel capire perché cadiamo in quelle prestazioni quando giochiamo ogni 3 giorni. Si parla di riscatto, ma non mi piace, perché se devo riscattarmi, significa che ho fatto una cazzata. Mi piacerebbe invece che i giocatori dimostrino di aver capito che non si possono fare certe prestazioni“.

Il tecnico biancoceleste ha poi ribadito la sua amicizia vera con l’allenatore degli avversari di oggi: “Alvini è un amico da 20 anni, se parla di me è perché siamo amici“.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Lo storico difensore e capitano dello Scudetto del 2000

Alessandro Nesta

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

IL LIBERO E CAPITANO DELLA LAZIO DEL PRIMO SCUDETTO

Pino Wilson

L'indimenticabile allenatore della Lazio del primo scudetto

Tommaso Maestrelli

Una delle ultime bandiere e simbolo della Lazio

Vincenzo D'Amico

Advertisement

Immobile da record: Ciro a -1 dalla top 10 assoluta dei marcatori in A

Ultimo commento: "Mah , realizzare un calcio di rigore non è mai stata una cosa facile........tant'è che la sua mancata realizzazione ( ben due rigori falliti ) ci è..."

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "È stato e sarà per sempre il più grande goleador del mondo e segna sempre lui, e segna sempre lui, si chiama Beppe Signori, si chiama Beppe..."
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Negli anni 70 avevo la mia camera tappezzata di sue immagini e ascoltavo sempre Battisti con i giardini di marzo. ..."
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Mi ricordo che tristezza"

#CountdownToHistory: Immobile nella leggenda

Ultimo commento: "Grandissimo"

Altro da News