Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Lazio, Milinkovic: “Vittoria di stasera è risposta al mister: ci teneva particolarmente”

Lazio, le parole di Milinkovic nel post gara.

Sergej Milinkovic-Savic ha parlato ai microfoni di Lazio Style Radio  nel post gara dell’Olimpico dopo la vittoria appena ottenuta contro il Verona. Ecco le sue dichiarazioni: “Speravo di fare un gol perché avevo preparato la maglia per mia sorella che compie gli anni, ma va bene lo stesso, lo fanno gli altri. Ho sempre detto che non è importante chi segna ma che si portano a casa i 3 punti. Poi col Verona è sempre difficile perché ti vengono addosso e quindi devi correre sempre. Questa partita ha un valore grande, perché dà continuità a quella col Feyenoord dove abbiamo fatto vedere che quando stiamo tutti sul pezzo possiamo fare grandi cose. Da noi il problema era ed è la continuità, dobbiamo lavorare su questo. Abbiamo vinto due partite di fila e cercheremo di vincere la prossima in Europa e poi con la Cremonese. È una bella cosa, come ho detto qualche giorno fa la rosa è più larga e ci sono tanti giocatori che possono dare una mano. Oggi anche Marcos e Casale lo hanno fatto vedere. Come gioco io? Ma sai che a me non piace parlarne, dopo la vedo e poi commento con chi mi sta intorno così cerco di migliorare le cose che non sono andate”.

Il centrocampista serbo è intervenuto anche ai microfoni di Dazn: “Per me è un orgoglio fare così tante partite. E’ bello uno stadio così pieno in gare così difficili. Vittoria di stasera è risposta al mister. Erano 3 giorni che ci martellava per ottenere la vittoria dopo il giovedì in Europa. Ora speriamo che sia più contento. Ci aiuta avere rosa più lunga. Ora ci sono tanti giocatori che possono aiutarci quando entrano. Ci manca solo la continuità. E’ sempre il solito problema da risolvere Dobbiamo fare 6 punti fino alla sosta. Cena offerta da Ciro? Ora me lo segno e lo dico dopo negli spogliatoi che lo aspetto (ride ndr)”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Lo storico difensore e capitano dello Scudetto del 2000

Alessandro Nesta

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

IL LIBERO E CAPITANO DELLA LAZIO DEL PRIMO SCUDETTO

Pino Wilson

L'indimenticabile allenatore della Lazio del primo scudetto

Tommaso Maestrelli

Una delle ultime bandiere e simbolo della Lazio

Vincenzo D'Amico

Advertisement

Immobile da record: Ciro a -1 dalla top 10 assoluta dei marcatori in A

Ultimo commento: "Mah , realizzare un calcio di rigore non è mai stata una cosa facile........tant'è che la sua mancata realizzazione ( ben due rigori falliti ) ci è..."

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "È stato e sarà per sempre il più grande goleador del mondo e segna sempre lui, e segna sempre lui, si chiama Beppe Signori, si chiama Beppe..."
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Negli anni 70 avevo la mia camera tappezzata di sue immagini e ascoltavo sempre Battisti con i giardini di marzo. ..."
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Mi ricordo che tristezza"

#CountdownToHistory: Immobile nella leggenda

Ultimo commento: "Grandissimo"

Altro da News