Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Lazio Femminile

Lazio Women, Catini: “Vogliamo essere protagonisti di questo campionato”

A ventiquattro ore dalla sfida di Coppa Italia Ternana-Lazio, il tecnico della Lazio Women Massimiliano Catini è intervenuto ai microfoni di Lazio Style Radio, 89.3 FM:

“La Serie B di quest’anno è un’ A2 a tutti gli effetti. Ci auguriamo e faremo di tutto affinché sia una grande stagione. Sarà un campionato di grande spessore con grandi società, tra cui la nostra che proveremo a rendere protagonista.

Non vediamo l’ora di iniziare. Domani contro la Ternana scenderanno in campo due formazioni non ancora al massimo e fortemente rinnovate rispetto allo scorso anno. Loro hanno investito molto con l’innesto di tante giocatrici d’esperienza insieme a giocatrici più giovani. Inoltre, al comando c’è un allenatore esperto.

Domani sarà l’antipasto del campionato. Si riparte portando con noi l’entusiasmo dello scorso anno, nonostante la retrocessione. La Lazio c’è e merita un palcoscenico più importante.

La strada intrapresa lo scorso anno è quella giusta, al di là del risultato finale che non ci rende soddisfatti. La Società ci ha permesso di proseguire questo cammino e ciò significa che crede in noi, in tutti noi considerando che è stato confermato tutto lo staff.

Lazio, Napoli, Verona, Chievo, Brescia che affronteremo la prossima settimana sono le squadre più interessanti. I lombardi hanno un gruppo consolidato al quale sono state aggiunte calciatrici d’esperienza. Ci sono poi altre squadre molto interessanti, sarà un campionato affascinante.

Eriksen ruba un po’ l’occhio considerando il suo cognome, sarà una delle protagoniste di queste campionato. La Società è stata molto brava ad assecondare le richieste dell’allenatore in vista di un progetto funzionale. Ringrazio Monica Caprini; sono arrivate dodici giocatrici nuove con alcuni ritorni e conferme. Il nostro è stato un mercato intelligente, è arrivata ad esempio il capitano della nazionale greca e pedine che hanno giocato già in grandi club. C’è tanto entusiasmo e molto da lavorare. Andiamo avanti passo dopo passo.

Confermare Visentin è stato molto importante. Noemi si era meritata la permanenza in Serie A, ma la sua volontà è stata quella di rimettersi in gioco per giocare la Serie A con la Lazio. È molto legata a questa maglia e noi siamo molto felici di ciò.

Alcune nuove arrivate avevano già disputato il nostro campionato, è importante poi avere in rosa calciatrici che conoscono l’ambiente come Castiello o Proietti che possono aiutare l’inserimento delle nuove.

Castiello rimarrà il capitano che insieme a Visentin e Pezzotti sono le senatrici del gruppo. L’idea tattica è ripartire da dove abbiamo finito, cambieremo sicuramente qualcosa. Gli acquisti sono stati compiuti in maniera oculata permettendoci anche di essere elastici a livello di schema”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Lo storico difensore e capitano dello Scudetto del 2000

Alessandro Nesta

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

IL LIBERO E CAPITANO DELLA LAZIO DEL PRIMO SCUDETTO

Pino Wilson

L'indimenticabile allenatore della Lazio del primo scudetto

Tommaso Maestrelli

Una delle ultime bandiere e simbolo della Lazio

Vincenzo D'Amico

Advertisement

Immobile da record: Ciro a -1 dalla top 10 assoluta dei marcatori in A

Ultimo commento: "Mah , realizzare un calcio di rigore non è mai stata una cosa facile........tant'è che la sua mancata realizzazione ( ben due rigori falliti ) ci è..."

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "È stato e sarà per sempre il più grande goleador del mondo e segna sempre lui, e segna sempre lui, si chiama Beppe Signori, si chiama Beppe..."
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Negli anni 70 avevo la mia camera tappezzata di sue immagini e ascoltavo sempre Battisti con i giardini di marzo. ..."
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Mi ricordo che tristezza"

#CountdownToHistory: Immobile nella leggenda

Ultimo commento: "Grandissimo"

Altro da Lazio Femminile