Resta in contatto

News

Lazio, Sarri: “Qui mi sento a casa. Napoli? Lasciamo perdere…”

Sarri ha parlato nel post gara a Lazio Style Radio

“Abbiamo dominato, l’unico appunto da fare è l’aver scherzato e in Europa non si fa. Hai lasciato sul campo due gol nella differenza reti che alla fine potrebbero essere decisivi. C’era la necessità di far riposare 3 o 4 calciatori che hanno giocato tanto. Vecino per fisicità fa rifiatare Milinkovic. Una giornata di riposo per Lazzari è importante, così anche per Patric e Milinkovic. Il coro? Mi fa un enorme piacere, ringrazierò sempre il pubblico, sono qui da un anno e mi sento a casa. In campionato abbiamo raccolto meno di quanto seminato, il pari di Torino e il pari di Genova ci stanno stretti. Col Napoli meglio lasciar perdere.”

Il mister successivamente è intervenuto anche ai microfoni di Sky Sport:

In Europa le partite sono tutte difficile, le squadre straniere hanno una mentalità diversa: in Italia quando si perde 4-0 ci si arrende, loro no. noi abbiamo sbagliato a fermarci. I primi sessanta minuti sono stati ottimi, peccato per i restanti in cui abbiamo scherzato e in Europa non te lo puoi permettere. Anche al livello di mentalità abbiamo ancora margini di miglioramento. Siamo stati straordinari nell’approccio, questo dimostra i margini che abbiamo. La squadra sta migliorando.

Oggi ho fatto riposare tre gocatori e ho fatto fare uno spezzone ad altri dieci. Pochi hanno fatto 90 minuti, vediamo alla prossima che cambi fare. hanno giocato in pochi novanta minuti, vedremo alla prossima che cambi fare. In campionato abbiamo raccolto meno di quanto meritassimo, un po’ per colpa nostra, un po’ per casualità. Sabato ero lucido e deluso, ho detto quello che pensavo e che penso tutt’ora“.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Lo storico difensore e capitano dello Scudetto del 2000

Alessandro Nesta

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

IL LIBERO E CAPITANO DELLA LAZIO DEL PRIMO SCUDETTO

Pino Wilson

L'indimenticabile allenatore della Lazio del primo scudetto

Tommaso Maestrelli

Una delle ultime bandiere e simbolo della Lazio

Vincenzo D'Amico

Advertisement

Immobile da record: Ciro a -1 dalla top 10 assoluta dei marcatori in A

Ultimo commento: "Mah , realizzare un calcio di rigore non è mai stata una cosa facile........tant'è che la sua mancata realizzazione ( ben due rigori falliti ) ci è..."

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "È stato e sarà per sempre il più grande goleador del mondo e segna sempre lui, e segna sempre lui, si chiama Beppe Signori, si chiama Beppe..."
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Negli anni 70 avevo la mia camera tappezzata di sue immagini e ascoltavo sempre Battisti con i giardini di marzo. ..."
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Mi ricordo che tristezza"

#CountdownToHistory: Immobile nella leggenda

Ultimo commento: "Grandissimo"

Altro da News