Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Lazio, Patric: “C’è amarezza. Non serve solo giocare bene per vincere”

Lazio, le parole di Patric nel post gara.

Patric è intervenuto ai microfoni di Lazio Style Radio. Ecco le sue dichiarazioni: “C’è tanto rammarico. Venivamo da un pareggio amaro, la squadra ha fatto una buona partita ed è un inizio buono di stagione. C’è amarezza perché nel secondo tempo ci siamo abbassati e perso energie. Abbiamo avuto un po’ di episodi contro, non serve solo giocare bene per vincere. Ero da solo peccato che non è arrivata la palla, Pedro ci ha provato ma non abbiamo concluso. Questo è l’ottavo anno che sono qui e cerco di aiutare e crescere maggiormente. Mi fa piacere stare qua e voglio portare la Lazio in alto. Romagnoli? Abbiamo molto feeling. Alessio è un ragazzo eccezionale, ha grande voglia di lavorare e grande umiltà. Come calciatore mi ci trovo molto bene nei movimenti e siamo molto simili quindi riusciamo a fare agli stessi ritmi le stesse cose, ci siamo trovando molto bene. Speriamo di continuare così. Provedel? Ci dà sicurezza, sta facendo un grandissimo campionato, peccato per oggi. Ci tenevamo tanto a questa vittoria. Con il Napoli c’è grande rammarico, siamo stati in campo molto bene nel primo tempo. Se chiudi in maniera positiva ti fa andare avanti in maniera diversa. Gli episodi sono fondamentali, va bene vincere anche giocando male delle volte. Ci piace tenere la palla ma bisogna vincere anche in maniera sporca. Gli episodi fanno la differenza. Se non fischi il rigore di Lazzari almeno fammi vedere le cose e poi facciamo i conti”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Lo storico difensore e capitano dello Scudetto del 2000

Alessandro Nesta

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

IL LIBERO E CAPITANO DELLA LAZIO DEL PRIMO SCUDETTO

Pino Wilson

L'indimenticabile allenatore della Lazio del primo scudetto

Tommaso Maestrelli

Una delle ultime bandiere e simbolo della Lazio

Vincenzo D'Amico

Advertisement

Immobile da record: Ciro a -1 dalla top 10 assoluta dei marcatori in A

Ultimo commento: "Mah , realizzare un calcio di rigore non è mai stata una cosa facile........tant'è che la sua mancata realizzazione ( ben due rigori falliti ) ci è..."

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "È stato e sarà per sempre il più grande goleador del mondo e segna sempre lui, e segna sempre lui, si chiama Beppe Signori, si chiama Beppe..."
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Negli anni 70 avevo la mia camera tappezzata di sue immagini e ascoltavo sempre Battisti con i giardini di marzo. ..."
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Mi ricordo che tristezza"

#CountdownToHistory: Immobile nella leggenda

Ultimo commento: "Grandissimo"

Altro da News