Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Oltre la Lazio

Inter, Inzaghi: “Sfida particolare per tutti. Immobile? Spero segni sempre, ma domani…”

Inter, le parole di Inzaghi in conferenza

Domani sera la Lazio ospiterà l’Inter nella terza giornata di campionato. Oggi il tecnico dei nerazzurri, ex di turno, ha parlato in conferenza stampa:

PARTITA – “Affrontiamo una squadra forte che quest’anno si è migliorata sicuramente. Ha mantenuto i calciatori più forti e sappiamo che dovremmo fare una gara di personalità. Contro di noi ci sarà una squadra preparata, organizzata e in uno stadio importante. Dobbiamo fare una partita attenta. Non ci sarà Mkhitaryan”.

IMMOBILE – “Sono molto legato a Ciro, c’è tanto affetto, ha fatto ottime stagioni con me e l’ha rifatto l’anno scorso con Sarri. E’ una partita particolare per tutti, ci teniamo. Spero che Ciro faccia sempre gol, magari domani si riposa”

SCONTRI DIRETTI – “Sappiamo quanto sono importanti, fino allo scorso campionato a parità di punteggio sarebbero stati determinanti. Però già in queste due partite abbiamo visto come in Italia nessun avversario sia scontato. Le squadre importanti hanno perso qualche punto di riferimento, quindi tutti gli scontri diretti hanno grande importanza”.

MILINKOVIC – “Devo ancora decidere come contrastarlo, Gagliardini ha fatto un buonissimo ingresso domenica. E’ partito leggermente in ritardo, si portava un problema da tempo, è un ballottaggio ma ne ho altri. Da domani parte un tour de force. Ho tanti dubbi, ho la fortuna di averli e di allenare giocatori importanti che mi portano a fare delle scelte”.

SARRI – “Contro di lui sono partite sempre difficili da affrontare, personalmente l’ho fatto quando era al Napoli e alla Juve, ora anche alla Lazio. E’ un allenatore che dà un’impronta alle proprie squadre, poi abbiamo visto che ogni partita ha una storia a sé. Le due squadre sono andate diversamente tra andata e ritorno”.

4 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

4 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Lo storico difensore e capitano dello Scudetto del 2000

Alessandro Nesta

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

IL LIBERO E CAPITANO DELLA LAZIO DEL PRIMO SCUDETTO

Pino Wilson

L'indimenticabile allenatore della Lazio del primo scudetto

Tommaso Maestrelli

Una delle ultime bandiere e simbolo della Lazio

Vincenzo D'Amico

Advertisement

Immobile da record: Ciro a -1 dalla top 10 assoluta dei marcatori in A

Ultimo commento: "Mah , realizzare un calcio di rigore non è mai stata una cosa facile........tant'è che la sua mancata realizzazione ( ben due rigori falliti ) ci è..."

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "È stato e sarà per sempre il più grande goleador del mondo e segna sempre lui, e segna sempre lui, si chiama Beppe Signori, si chiama Beppe..."
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Negli anni 70 avevo la mia camera tappezzata di sue immagini e ascoltavo sempre Battisti con i giardini di marzo. ..."
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Mi ricordo che tristezza"

#CountdownToHistory: Immobile nella leggenda

Ultimo commento: "Grandissimo"

Altro da Oltre la Lazio