Resta in contatto

News

Lazio, l’opinione di Cassano: “Con Sarri da gennaio ha preso una strada. Mi convince più della Roma di Mourinho”

Antonio Cassano ieri in diretta Twitch sulla Bobo TV ha detto al sua sulle prospettive della Lazio di quest’anno.

Secondo Cassano la Lazio quest’anno può fare anche meglio della Roma. Opinione che l’ex attaccante ha espresso tramite i propri profili social. “Farà fatica a stare tra le prime 4” ha dichiarato sui giallorossi, ribadendo poi il suo pensiero ieri sera alla Bobo TV in onda su Twitch, dove ha invece elogiato il lavoro fatto in estate dai biancocelesti:

Da gennaio la Lazio ha preso una certa strada, ci sono stati risultati buoni e meno buoni, però l’ho vista andare in una certa direzione. La stampa è brava ad esaltare Mourinho, che vince giocando alla Carlona, mentre Sarri magari non vince, ma gioca bene. La Lazio per me può giocarsi veramente il posto Champions. Cercava un portiere e ha preso Provedel. Sono arrivati Romagnoli e Casale. Ok non saranno Ter Stegen, Thiago Silva e Koulibaly, ma sono comunque buoni giocatori per le idee di Sarri. Marcos Antonio davanti alla difesa è buono, ha lavorato anche con De Zerbi, e  in più c’è un attaccante da almeno 25 gol a stagione. Ora sta anche recuperando Luis Alberto, anche se io lo avrei dato via per mille motivi.

Con il Bologna in dieci uomini, Sarri ha tolto una mezzala e ha continuato a giocare 4-2-3. Sono convinto che in questo modo porterà la Lazio a fare uno step successivo. Come idea di gioco, mi dà più convinzione di Mourinho. Sono convinto che la Lazio farà meglio della Roma. Anche perché se poi invece Lazio e Roma arriveranno al quinto-sesto posto sarà un fallimento solo per la Roma. Per la Lazio no, perché ha fatto un mercato misurato e una programmazione in un certo modo, per provare a proporre un tipo di cacio, che piace al suo allenatore. La Roma invece ha preso grandi nomi e se non arriva nelle prime quattro è fallimento assoluto“.

7 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

7 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Lo storico difensore e capitano dello Scudetto del 2000

Alessandro Nesta

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

IL LIBERO E CAPITANO DELLA LAZIO DEL PRIMO SCUDETTO

Pino Wilson

L'indimenticabile allenatore della Lazio del primo scudetto

Tommaso Maestrelli

Una delle ultime bandiere e simbolo della Lazio

Vincenzo D'Amico

Advertisement

Immobile da record: Ciro a -1 dalla top 10 assoluta dei marcatori in A

Ultimo commento: "Mah , realizzare un calcio di rigore non è mai stata una cosa facile........tant'è che la sua mancata realizzazione ( ben due rigori falliti ) ci è..."

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "È stato e sarà per sempre il più grande goleador del mondo e segna sempre lui, e segna sempre lui, si chiama Beppe Signori, si chiama Beppe..."
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Negli anni 70 avevo la mia camera tappezzata di sue immagini e ascoltavo sempre Battisti con i giardini di marzo. ..."
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Mi ricordo che tristezza"

#CountdownToHistory: Immobile nella leggenda

Ultimo commento: "Grandissimo"

Altro da News