Resta in contatto

Approfondimenti

Immobile a caccia di nuovi record: Ciro insegue la top 10 dei marcatori di Serie A

Riparte il campionato di Serie A e ricomincia anche la rincorsa di Ciro Immobile a nuovi record di marcature.

Immobile riparte da 182. Il re dei bomber biancoceleste di tutti i tempi, è alla rincorsa di nuovi record di marcature. Già oggi, alla prima della nuova stagione contro il Bologna, vuole provare a lasciare il segno per avvicinarsi un altro po’ alla vetta assoluta della Serie A. Gli basta un altro gol per agganciare Gabriel Omar Batistuta, mentre raggiungere a 188 il terzetto Signori-Del Piero-Gilardino gli garantirebbe l’ingresso nella top 10. Da lì in poi la scalata sarà sempre più ripida verso mostri sacri della storia del calcio.

Il sogno di diventare il più grande di tutti i tempi in Italia, arrivando ai 274 di Silvio Piola, è sempre sembrato impossibile a chiunque nell’era moderna. Ma con uno che ha una media realizzativa di 0,63 gol a partita (reti fatte/presenze, ndr) tutto può tornare in discussione. Lo stesso Piola non fece meglio di 0,51, pur in un era nella quale si giocavano molte meno partite di oggi. E Totti ha raggiunto il secondo posto all time con 250 gol a una media di 0,4.

Se il ritmo del capitano della Lazio sarà lo stesso o quasi tenuto negli ultimi anni inoltre anche un altro record potrebbe essere eguagliato: quello delle vittorie della classifica marcatori. Il bomber di Torre Annunziata si è aggiudicato il titolo 4 volte (3 con la Lazio, 1 con il Torino). A 5 c’è Gunnar Nordahl che si affermò per l’ultima volta nel 1955. Il centravanti svedese li ha comunque vinti tutti con la sola maglia del Milan. In biancoceleste, Ciro ha già eguagliato Signori a tre affermazioni. Una quarta lo consacrerebbe in solitaria E magari potrebbe anche essere bastevole per provare a bissare la Scarpa d’oro (sarebbe il primo italiano a riuscirci, ndr). D’altronde, suo malgrado, sarà tra i pochi grandi attaccanti nei principali campionati europei a non dover partire bruciare forze extra a metà stagione durante i mondiali.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Lo storico difensore e capitano dello Scudetto del 2000

Alessandro Nesta

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

IL LIBERO E CAPITANO DELLA LAZIO DEL PRIMO SCUDETTO

Pino Wilson

L'indimenticabile allenatore della Lazio del primo scudetto

Tommaso Maestrelli

Una delle ultime bandiere e simbolo della Lazio

Vincenzo D'Amico

Advertisement

Immobile da record: Ciro a -1 dalla top 10 assoluta dei marcatori in A

Ultimo commento: "Mah , realizzare un calcio di rigore non è mai stata una cosa facile........tant'è che la sua mancata realizzazione ( ben due rigori falliti ) ci è..."

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "È stato e sarà per sempre il più grande goleador del mondo e segna sempre lui, e segna sempre lui, si chiama Beppe Signori, si chiama Beppe..."
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Negli anni 70 avevo la mia camera tappezzata di sue immagini e ascoltavo sempre Battisti con i giardini di marzo. ..."
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Mi ricordo che tristezza"

#CountdownToHistory: Immobile nella leggenda

Ultimo commento: "Grandissimo"

Altro da Approfondimenti