Resta in contatto

News

Lazio-Bologna, Lazzari: “Sarà un campionato particolare. Fondamentale partire bene e fare più punti possibili fino alla sosta”

Lazio-Bologna, le parole di Lazzari nel “match program” pubblicato dalla Lazio sui propri canali ufficiali.

Manuel Lazzari è intervenuto ai microfoni ufficiali della Lazio, nel “match program”, per presentare la prima di campionato, che si disputerà domani alle 18:30 contro il Bologna.

Sta per iniziare un campionato anomalo, cosa ti aspetti da questa stagione? 

“Sarà un campionato particolare, a novembre ci fermeremo e non sapremo quale sarà la condizione fisica dei calciatori quando riprenderemo. Sarà tutto una novità, quindi mai come quest’anno sarà fondamentale partire bene, dare il massimo e fare più punti possibili fino alla sosta”.

Arriva il Bologna, che gara sarà? 

“Loro sono fisici, mettono tanta intensità in ogni partita. Dovremo essere bravi a far girare velocemente la palla ed avere molta pazienza perché il Bologna si sa chiudere molto bene con 5 difensori. Sarà difficile ma sarà la prima stagionale in casa davanti ai nostri tifosi e speriamo di potergli regalare subito una vittoria”.

Assist ed infortunio nell’ultima partita contro il Bologna, hai capito quel giorno di poter fare la differenza anche da terzino in una linea a 4? 

“Si, anche se ce ne sono state tante altre. Mi viene in mente anche quella contro il Sassuolo e qualcuna nella gara di andata. Sapevo di poter fare quel ruolo, dovevo solo ambientarmi un po’ e lavorare un paio di mesi per imparare una nuova posizione mai occupata prima in carriera. Mi ci è voluto un po’ più di tempo del previsto però ora sono contento di giocare in questo ruolo perché mi piace tanto e spero di potermi migliorare ancora”.

Due gol di fila alla prima stagionale e record personale con 3 reti lo scorso anno: ora quali sono gli obiettivi? 

“Sicuramente vorrei sempre migliorarmi, quest’anno ad esempio mi piacerebbe farne 4. Però il primo obiettivo è quello di incassare meno reti perché lo scorso campionato ne abbiamo prese troppe. Quindi da terzino mi concentro prima sulla fase difensiva, poi se viene anche qualche gol meglio ancora”.

Tanti grandi terzini e quinti in questa Serie A, è il momento più alto a livello di qualità? 

Si, ce ne sono tanti è vero, tra terzini e quinti. Non so se ci sia mai stato un livello cosi alto prima però questo è anche un motivo in più per migliorarsi e fare meglio ogni giorno”.

3 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

3 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Lo storico difensore e capitano dello Scudetto del 2000

Alessandro Nesta

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

IL LIBERO E CAPITANO DELLA LAZIO DEL PRIMO SCUDETTO

Pino Wilson

L'indimenticabile allenatore della Lazio del primo scudetto

Tommaso Maestrelli

Una delle ultime bandiere e simbolo della Lazio

Vincenzo D'Amico

Advertisement

Immobile da record: Ciro a -1 dalla top 10 assoluta dei marcatori in A

Ultimo commento: "Mah , realizzare un calcio di rigore non è mai stata una cosa facile........tant'è che la sua mancata realizzazione ( ben due rigori falliti ) ci è..."

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "È stato e sarà per sempre il più grande goleador del mondo e segna sempre lui, e segna sempre lui, si chiama Beppe Signori, si chiama Beppe..."
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Negli anni 70 avevo la mia camera tappezzata di sue immagini e ascoltavo sempre Battisti con i giardini di marzo. ..."
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Mi ricordo che tristezza"

#CountdownToHistory: Immobile nella leggenda

Ultimo commento: "Grandissimo"

Altro da News