Resta in contatto

News

Lazio, Ianni: “Vogliamo migliorare il quinto posto. Lavoriamo sulla doppia competizione”

Lazio, le parole del collaboratore Ianni a LSC

Il collaboratore tecnico di Maurizio Sarri, Marco Ianni, ha espresso le sue impressioni sugli allenamenti ai microfoni di Lazio Style Channel:

“Essendo il secondo ritiro partiamo da una base importante. Lo scorso anno sono arrivati ottimi risultati, fatti di alti e bassi ma era prevedibile. Adesso si parte con uno step in più, sarà più veloce l’apprendimento delle nozioni tattiche. 

Noi non abbiamo sottovalutato la posizione in classifica raggiunta. È stato un risultato importante visto anche il grande cambiamento che c’è stato, siamo arrivati davanti ad alcune squadre importanti e con merito. 

Avendo noi un’ossatura già consolidata da un anno per i nuovi sarà più facile inserirsi, e più facile anche capire la posizione in campo. Siamo soddisfatti di ciò che fanno i ragazzi, c’è entusiasmo, voglia e partecipazione. Tutto viene digerito meglio, questa è la nostra più grande soddisfazione ossia vedere la loro partecipazione. 

Per i nuovi ci vorrà un po’ di adattamento, che stiamo velocizzando. Mi sta impressionando molto Cancellieri, ha grandi margini ed è molto giovane, ma non voglio togliere nulla agli altri. Al ritiro si sono presentati tutti tirati a lucido, Romero e Basic stanno sorprendendo più di tutti. Ma i ragazzi hanno tutti la voglia di dimostrare ai nuovi su come entrare nei meccanismi di Sarri. 

Vogliamo migliorare ancora la nostra posizione in classifica rispetto lo scorso anno. Poi durante la stagione ci sono mille variabili, conta però avere un obiettivo forte in testa, solo così si potranno superare le difficoltà che incontreremo. 

Le aspettative devono essere giuste che poi si trasformano in motivazioni per alzare l’asticella. Non dobbiamo avere pressione ma motivazione. Vogliamo migliorarci rispetto lo scorso anno e lavoriamo per questo. 

Nelle coppe possiamo fare qualcosa in più. Dobbiamo migliorare intanto nei doppi incontri tra Europa e campionato, cosa che lo scorso anno ci è rimasto difficile. Non dobbiamo precluderci nulla a priori. L’Europa League deve diventare un obiettivo anche per una questione di motivazione. Diamo importanza a tutto, abbiamo la forza per poter lottare su ogni fronte”. 

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Lo storico difensore e capitano dello Scudetto del 2000

Alessandro Nesta

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

IL LIBERO E CAPITANO DELLA LAZIO DEL PRIMO SCUDETTO

Pino Wilson

L'indimenticabile allenatore della Lazio del primo scudetto

Tommaso Maestrelli

Una delle ultime bandiere e simbolo della Lazio

Vincenzo D'Amico

Advertisement

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "Gli vorrò per sempre bene, il il mio idolo calcistico, il grande, l'insuperabile Beppe Gool, e segna sempre lui e segna sempre lui, si chiama Beppe..."
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Negli anni 70 avevo la mia camera tappezzata di sue immagini e ascoltavo sempre Battisti con i giardini di marzo. ..."

Immobile da record: Ciro stacca Quagliarella e punta la top 10 assoluta dei marcatori in A

Ultimo commento: "Unico solo intramontabile Ciro! Grazie di esistere"
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Mi ricordo che tristezza"

#CountdownToHistory: Immobile nella leggenda

Ultimo commento: "Grandissimo"

Altro da News