Resta in contatto

News

Scudetto 1915, avv. Mignogna: “Gravina tace, ma anche ‘Il Popolo Romano’ smentisce l’assegnazione del 1921”

Lazio - Genoa, striscione Scudetto 1915

Come molti sapranno il 24 maggio u.s., dalle colonne de “Il Corriere dello Sport”, il sottoscritto ha lanciato un ultimo appello alla Federazione Italiana Giuoco Calcio, nella persona del Presidente Gabriele Gravina, affinché si determinasse a definire finalmente e ufficialmente, sulla base di tutte le risultanze storiche acquisite, l’assegnazione ex aequo a Lazio e Genoa del Campionato 1914/15.

A tale appello non ha fatto seguito alcun tipo di riscontro, nè ufficiale nè ufficioso, sicché tale campionato e lo “Scudetto 1915” per ora continuano a rimanere in un limbo nebuloso che, ad avviso di chi scrive, non rende alcun onore al calcio italiano, continua a decretare l’evidente illegalità dell’Albo d’oro del massimo campionato nazionale ed imporrà approfondite valutazioni sul significato giuridico di tale reiterato silenzio federale.

IL POPOLO ROMANO DEL 22.02.1922

Se la Federcalcio non prende posizione in merito, tuttavia, certamente non tacciono le continue ed ulteriori risultanze storiografiche rinvenute dallo scrivente e dall’equipe di ricercatori che collabora al caso.

L’edizione de “Il Popolo Romano” del 22 Febbraio 1922(sopra riportata), infatti, conferma come ancora a tale data non fosse stato raggiunto alcun accordo tra la FIGC e gli scissionisti della Confederazione Calcistica Italiana, così smentendo per l’ennesima volta la tesi erroneamente tramandataci secondo la quale lo “Scudetto 1915” sarebbe stato assegnato al Genoa negli ultimi mesi del 1921, nell’ambito della (inveritiera) riconciliazione che nello stesso periodo sarebbe stata raggiunta tra i due predetti enti calcistici italiani.

Con ogni più ampia riserva.

Roma, 15 Luglio 2022

Avv. Gian Luca Mignogna

7 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
7 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Lo storico difensore e capitano dello Scudetto del 2000

Alessandro Nesta

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

IL LIBERO E CAPITANO DELLA LAZIO DEL PRIMO SCUDETTO

Pino Wilson

L'indimenticabile allenatore della Lazio del primo scudetto

Tommaso Maestrelli

Una delle ultime bandiere e simbolo della Lazio

Vincenzo D'Amico

Advertisement

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "Gli vorrò per sempre bene, il il mio idolo calcistico, il grande, l'insuperabile Beppe Gool, e segna sempre lui e segna sempre lui, si chiama Beppe..."
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Negli anni 70 avevo la mia camera tappezzata di sue immagini e ascoltavo sempre Battisti con i giardini di marzo. ..."

Immobile da record: Ciro stacca Quagliarella e punta la top 10 assoluta dei marcatori in A

Ultimo commento: "Unico solo intramontabile Ciro! Grazie di esistere"
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Mi ricordo che tristezza"

#CountdownToHistory: Immobile nella leggenda

Ultimo commento: "Grandissimo"

Altro da News