Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Lazio, Losi (prep. Atletico): “I calciatori hanno accettato i nostri metodi. I risultati si sono visti”

Davide Losi, preparatore atletico della Lazio, è intervenuto oggi pomeriggio ai microfoni di LSR per parlare del ritiro biancoceleste.

Queste le parole del membro dello staff della Lazio, riportate anche dal sito ufficiale biacoceleste:

Siamo ripartiti con molto entusiasmo. Siamo ai primi giorni di ritiro, pensiamo di impostare il lavoro in maniera progressiva e graduale aspettando anche il rientro dei nazionali. Siamo carichi fin da subito.

I ragazzi lo scorso anno si sono impegnati in ogni allenamento ed il lavoro paga. Siamo felici che i calciatori abbiano accettato la nostra metodologia ed i risultati si sono visti. Il merito è dei ragazzi.

Sarà una stagione anomala, siamo rimasti fermi quarantacinque giorni ed ora avremo questi tre mesi in cui si giocherà ogni tre giorni. Il lavoro atletico non cambierà molto, ci sarà una differenza ovviamente nella sosta a novembre per farsi trovare pronti ai successivi sei mesi molto intensi.

Ciò che sposterà molto quest’ anno sarà l’aspetto mentale, chi parteciperà al Mondiale avrà una stagione densa di impegni con undici mesi molto intensi. Chi non partirà avrà l’occasione di allenarsi maggiormente per affrontare al meglio il resto della stagione. La differenza rispetto allo scorso anno non sarà fisica, ma principalmente mentale. In ogni caso, credo che dopo due anni senza sosta chi non partirà potrà ricaricarsi mentalmente.

Qui mi trovo benissimo, sono molto contento. Ho trovato ragazzi dello staff con cui mi trovo molto bene e chi mi hanno aiutato molto. Siamo in simbiosi su tutto e dopo un anno di conoscenza siamo avvantaggiati per proseguire il lavoro dello scorso anno.

Quando si riesce a stare sul 90% d’andamento nel corso della stagione si procede bene. Il recupero ci permette di stare sempre al limite dell’ 85-90% perché quando si gioca ogni tre giorni gli allenamenti di recupero sono quelli che permettono di mantenere un buono stato di forma.

Ogni calciatore ha le proprie caratteristiche e dopo aver appreso la metodologia del tecnico può esprimersi al meglio imparando anche a gestire le energie“.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Lo storico difensore e capitano dello Scudetto del 2000

Alessandro Nesta

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

IL LIBERO E CAPITANO DELLA LAZIO DEL PRIMO SCUDETTO

Pino Wilson

L'indimenticabile allenatore della Lazio del primo scudetto

Tommaso Maestrelli

Una delle ultime bandiere e simbolo della Lazio

Vincenzo D'Amico

Advertisement

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "Beppe gol Il mio idolo…. Mi ha fatto impazzire Lo porterò sempre nel mio ❤️"

Immobile da record: staccato Signori nella Top 10 dei marcatori di Serie A

Ultimo commento: "Mah , realizzare un calcio di rigore non è mai stata una cosa facile........tant'è che la sua mancata realizzazione ( ben due rigori falliti ) ci è..."
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Negli anni 70 avevo la mia camera tappezzata di sue immagini e ascoltavo sempre Battisti con i giardini di marzo. ..."
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Mi ricordo che tristezza"

#CountdownToHistory: Immobile nella leggenda

Ultimo commento: "Grandissimo"

Altro da News