Resta in contatto

News

Lazio – Hellas Verona, Leiva: “Auguro alla Lazio sempre il meglio. Convinto di aver lasciato un buon ricordo”

Lazio – Hellas Verona, le parole di Lucas Leiva ai microfoni del club capitolino.

Ecco le sue dichiarazioni: “Questa settimana è stata molto difficile perché ho cominciato a pensare a tutti i bei ricordi che ho avuto con questa squadra e questa società. Però sono felicissimo perché sono convinto di aver lasciato un buon ricordo qui. Auguro alla Lazio sempre il meglio. Noi calciatori siamo solo di passaggio. La prima partita in Supercoppa è stata speciale visto che l’abbiamo vinta all’ultimo minuto. Però io sono fatto in questo modo: quando vinciamo non festeggio veramente perché penso sempre alle vittorie successive. Radu è stato importantissimo per me: è stato come un fratello e mi ha aiutato ad inserirmi in squadra. Quando sono arrivato, io ho scoperto cose che non immaginavo di avere. Era un momento delicato della mia carriera perché ero ormai ai margini del Liverpool e arrivavo a sostituire colui che allora era il capitano della Lazio (Lucas Biglia) però, grazie anche ad Inzaghi, sono entrato nell’ambiente Lazio. Quest’anno sono stato bene per tutta la stagione. Molto meglio rispetto alle altre stagioni. E’ stato un altro anno importante e pieno di soddisfazioni. Ancora voglio giocare e l’esperienza accumulata, anche con la Lazio, me la porterò dietro. La stagione 2019/2020 è stata incredibile. Eravamo sempre in fiducia. La pandemia ci ha tolto tutto quello che avevamo costruito, ma malgrado ciò è stato comunque un grande campionato. Sono stato felicissimo qui alla Lazio. La mia famiglia è stata benissimo qui. La società è stata sempre al mio fianco. Alcuni tifosi sono anche diventati amici. Ora sono diventato anche un tifoso della Lazio e auguro alla squadra sempre il meglio. Sicuramente tornerò a vedere la Lazio all’Olimpico”.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest
1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Lo storico difensore e capitano dello Scudetto del 2000

Alessandro Nesta

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

IL LIBERO E CAPITANO DELLA LAZIO DEL PRIMO SCUDETTO

Pino Wilson

L'indimenticabile allenatore della Lazio del primo scudetto

Tommaso Maestrelli

Una delle ultime bandiere e simbolo della Lazio

Vincenzo D'Amico

Advertisement

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "Fantastici ricordi di un signori eccezionale e letale per chiunque odiato dalla tifoseria romanista all'inverosimile. Quando Cragnotti senza preavviso..."

Immobile da record: Ciro stacca Quagliarella e punta la top 10 assoluta dei marcatori in A

Ultimo commento: "Unico solo intramontabile Ciro! Grazie di esistere"
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Unico , indimenticabile , una bandiera , un trascinatore ... di una tale Lazialita' senza rivali.......Quel coraggio di affrontare una curva..."
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Mi ricordo che tristezza"

#CountdownToHistory: Immobile nella leggenda

Ultimo commento: "Grandissimo"

Altro da News