Resta in contatto

Rubriche

Diamo i Numeri, ecco tutti i dati sugli incroci tra Juventus e Lazio

Diamo i Numeri, torna la rubrica curata da Daniele Caroleo. Sulla lente d’ingrandimento, tutto ciò che lega Juventus e Lazio, che si sfideranno domani a Torino.

Penultimo appuntamento stagionale della Lazio nel posticipo del Monday Night, all’Allianz Stadium, contro la Juventus. I biancocelesti sono chiamati a conquistare, matematicamente, l’accesso ad una competizione europea nella prossima stagione, e dovranno cercare di ottenere dei punti in occasione di questa trasferta e nell’incontro casalingo della prossima giornata, contro il Verona.

La sfida contro i bianconeri risulta, di per sé, piuttosto ostica, soprattutto, poi, se giocata in quel di Torino. La Juventus, infatti, ha vinto 12 degli ultimi 15 incroci di campionato tra le 2 squadre, ed in generale quella bianconera è la formazione che ha sconfitto più volte i biancocelesti in Serie A (84 volte, almeno 15 in più rispetto ad ogni altra avversaria).

Per altro, nel corso dei suoi 122 anni di storia a tinte biancocelesti, la Juventus risulta essere la squadra più affrontata dalla compagine capitolina, con ben 186 incroci in tutte le competizioni (complessivamente sono solo 46 i successi della Lazio, a fronte delle 97 vittorie della squadra piemontese e dei 43 pareggi), e 8 di queste sfide sono state delle finali per conquistare un trofeo, con 4 successi per parte (nelle 3 finali di Coppa Italia, la Lazio ha vinto solo una volta, mentre nelle 5 finali di Supercoppa Italiana i biancocelesti hanno vinto la competizione per 3 volte).

Il dato sui risultati ottenuti al di fuori dalle mura amiche è, però piuttosto preoccupante: dal 2002 ad oggi, infatti, la Lazio, in campionato, ha espugnato la Torino bianconera solamente in due occasioni (nel 2002 e nel 2017, vincendo, in entrambe le occasioni, con il risultato di 2 a 1) e, complessivamente, l’ultima vittoria “esterna” contro la Juventus risalirebbe alla finale di Supercoppa Italiana del 2019 (quando i capitolini, a Riad, si imposero per 1-3 grazie alle reti di Luis Alberto, Lulic e Cataldi).

Statisticamente parlando, la Lazio giunge a questa sfida reduce da 3 KO di fila in casa dei bianconeri in Serie A (2018, 2020 e 2021), anche se, in questo senso, la serie peggiore risalirebbe alle 10 sconfitte consecutive del periodo 1967-1979.

Focalizzando l’attenzione sui 2 allenatori di questa partita, c’è da sottolineare, ad esempio, che La Lazio è la squadra contro cui la Juventus di Massimiliano Allegri ha ottenuto più successi in Serie A (10, in 11 precedenti), mentre Maurizio Sarri, che ha allenato la Juventus nella stagione 2019/2020 (collezionando, in quell’occasione, 26 vittorie, 5 pareggi e 7 sconfitte in Serie A), ha perso ben 6 dei suoi 9 precedenti contro i bianconeri in campionato (contro nessuna squadra, in Serie A, ha subito più sconfitte, a pari merito con la Roma, ma in 12 sfide).

I 2 tecnici, inoltre, si sono già affrontati 12 volte in passato, con un bilancio di 8 vittorie per l’attuale allenatore biancoenero e 3 successi di Sarri (l’ultima vittoria è stata ottenuta il 22 aprile del 2018, sulla panchina del Napoli, in quel di Torino).

Parlando, però, della stagione in corso, la Juventus, in realtà, non ha trovato il successo in ben 3 delle ultime 6 partite di campionato e nel parziale ha sempre subito almeno un gol, mentre la Lazio ha vinto 5 delle ultime 7 trasferte di campionato (tra cui le 2 più recenti) ed inoltre nessuna squadra risulta aver segnato più reti, rispetto ai capitolini, nel corso della ripresa in questa Serie A (39 gol, come l’Inter), parziale in cui, però, i bianconeri hanno incassato appena 19 reti, più solo di Inter e Milan (14 entrambe).

Concludiamo con un cenno sull’ex di lusso di questa sfida: Ciro Immobile (nonostante i dubbi sulla sua presenza, causa infortunio). Il bomber biancoceleste, infatti, è attualmente in testa alla classifica cannonieri del campionato (a quota 27 reti ed inseguito proprio dal bianconero Vlahovic, con 23 marcature) ed ha già segnato 4 gol in Serie A contro la Juventus (3 dei quali siglati nelle ultime 4 sfide all’Allianz Stadium): tra i giocatori attualmente nella competizione, solo Duván Zapata e Giovanni Simeone (entrambi con 6) ne contano di più.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Lo storico difensore e capitano dello Scudetto del 2000

Alessandro Nesta

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

IL LIBERO E CAPITANO DELLA LAZIO DEL PRIMO SCUDETTO

Pino Wilson

L'indimenticabile allenatore della Lazio del primo scudetto

Tommaso Maestrelli

Una delle ultime bandiere e simbolo della Lazio

Vincenzo D'Amico

Advertisement

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "Fantastici ricordi di un signori eccezionale e letale per chiunque odiato dalla tifoseria romanista all'inverosimile. Quando Cragnotti senza preavviso..."

Immobile da record: Ciro stacca Quagliarella e punta la top 10 assoluta dei marcatori in A

Ultimo commento: "Unico solo intramontabile Ciro! Grazie di esistere"
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Unico , indimenticabile , una bandiera , un trascinatore ... di una tale Lazialita' senza rivali.......Quel coraggio di affrontare una curva..."
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Mi ricordo che tristezza"

#CountdownToHistory: Immobile nella leggenda

Ultimo commento: "Grandissimo"

Altro da Rubriche