Resta in contatto

Giulio Cardone

Lazio – Sampdoria, le Cardopagelle: Lazzari in modalità Jacobs, Patric e Toque decisivi

Lazio – Sampdoria, i voti e le pagelle dei biancocelesti a cura del direttore Giulio Cardone…

Strakosha 7

In settimana avevo avuto segnali non positivi sul suo stato psicofisico, la prestazione di stasera mi rassicura. Polso di Ferro ha dimostrato sicurezza quando è stato chiamato in causa. Bel segnale in vista della Juve.

Lazzari 8

Partita strepitosa del nostro Jacobs in entrambe le fasi: decisivo su tutte e due le reti. Ansia pura per la sua sostituzione: speriamo siano solo crampi.

Patric 8

Che rivincita per Gabarròn: si immola sui tiri avversari e soprattutto sblocca di testa una partita che si stava facendo complicatissima. Complimenti, ragazzo!

Acerbi 7

Partita giocata finalmente in leggerezza: evidente che il gol di La Spezia (che era bbono, come confermato dallo striscione in distinti sud) lo abbia rigenerato. Bravo Leone!

Marusic 6+

Si limita a presidiare la sua zona – c’era un certo Candreva – senza aggredire più di tanto la fascia di competenza.

Milinkovic 7-

Sergente guastatore tra le linee: meno decisivo, ma sempre preziosissimo. Troppo spesso lezioso, come ai vecchi tempi: all’epoca però esagerava, adesso lo fa solo per manifesta superiorità.

Cataldi 6,5

Un po’ in difficoltà all’inizio contro il centrocampo muscolare dei doriani, migliora dopo il vantaggio.

Luis Alberto 8,5

Non mi stancherò di vedere e rivedere la magia del 2-0. Però la giocata più importante è l’assist spaccapartita per Patric.

Felipe Anderson 7

L’asse con Lazzari continua a funzionare alla grande. Stasera, poi, mi è piaciuto molto nel pressing e nel sacrificio in copertura.

Immobile 6+

Ha giocato quasi tutta la partita zoppo per un colpo alla caviglia, quindi il nostro Ciro ha fatto quello che ha potuto. Speriamo solo che possa recuperare per la Juve. Lo sussurriamo, ma il quarto titolo di capocannoniere è diventato un obiettivo di tutta la tifoseria laziale.

Zaccagni 6,5

Vivace ma meno pericoloso del solito, anche lui si fa apprezzare per il sacrificio nei raddoppi su Candreva.

Sarri 7,5

Ha rischiato tanto a schierare un centrocampo tutta tecnica contro i muscoli dei mediani di Giampaolo, è andata bene: ha vinto la qualità.

Hysaj 5,5

Ormai chiaramente condizionato dalla contestazione generale nei suoi confronti. Ha perso completamente fiducia e sicurezza.

Basic sv

Romero 7

A prescindere.

Leiva 7

Un monumento dinamico.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest
1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Lo storico difensore e capitano dello Scudetto del 2000

Alessandro Nesta

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Il libero e capitano della Lazio del primo scudetto

Pino Wilson

L'indimenticabile allenatore della Lazio del primo scudetto

Tommaso Maestrelli

Una delle ultime bandiere e simbolo della Lazio

Vincenzo D'Amico

Advertisement
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Unico , indimenticabile , una bandiera , un trascinatore ... di una tale Lazialita' senza rivali.......Quel coraggio di affrontare una curva..."

Immobile da record: Ciro stacca Quagliarella e punta la top 10 assoluta dei marcatori in A

Ultimo commento: "Quindi caro Val dormi tranquillo con Lotito tutto quello che potevamo fare lo abbiamo fatto, continueremo a galleggiare. ..."

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "emozioni infinite in curva nord! con questa luce che mi abbagliaaaa....Grazie Beppe sei un grandissimo"
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Mi ricordo che tristezza"

#CountdownToHistory: Immobile nella leggenda

Ultimo commento: "Grandissimo"

Altro da Giulio Cardone