Resta in contatto

Giulio Cardone

Lazio – Milan, le Cardopagelle: Marusic che disastro! Toque dov’eri?

Lazio – Milan, i voti e le pagelle dei biancocelesti a cura del direttore Giulio Cardone…

Strakosha 4,5

Capisco l’essere stato in dubbio fino all’ultimo per l’influenza, ma è tropo grave l’errore sul gol decisivo. Doveva assolutamente chiamare la palla e prenderla in uscita. Invece è rimasto inchiodato sulla linea di porta, come spesso gli accade.

Lazzari 6

Leao è un trattore su quel lato, ma il fatto che Manuel venga calpestato e preso a calci quando riesce a contenere il portoghese non sembra interessare particolarmente Guida. Quando può comunque va all’assalto.

Patric 5,5

Non arriva alla sufficienza perché è fuori posizioni nell’azione che porta all’1-1 del Milan: doveva aiutare Acerbi in copertura.

Acerbi  4

Bel primo tempo. Secondo disastroso, con responsabilità su entrambi i gol. E quella risata isterica scatena polemiche, ma lui ha già spiegato…

Radu 5

Primo tempo così così contro Messias, calo vertiginoso nella ripresa. Ma daltronde non si era praticamente mai allenato in settimana. In ritardo la diagonale sull’1-1

Milinkovic 6,5

Settimo assist per Immobile. Tante giocate utili, nonostante la condizione precaria.

Lucas Leiva 5,5

Arranca contro le sgommate di Diaz, ma ha l’attenuante della totale assenza di sostegno da parte di Luis Alberto.

Luis Alberto 4,5

Dov’era il toque? Ci si aspettava una grande prova, invece non si è acceso mai.

Felipe Anderson 7

Magari avesse giocato così tutto l’anno: vince il duello con Hernandez, mica uno qualsiasi. Strepitoso l’assist di sinistro per Immobile, neutralizzato da Maignan.

Immobile 9

Gol difficilissimo di sinistro, una prodezza che avrebbe meritato un risultato finale diverso.

Zaccagni 5,5

Impegna a fondo Calabria, ma i raddoppi del Milan riducono l’efficacia dei dribblign

Sarri 5,5

Non è colpa sua se ha dovuto preparare questa partita più col termometro in mano che col fischietto, ma certo questa Lazio contro le big dimostra limiti difensivi che, dopo tanti mesi di addestramento, allarmano.

Luiz Felipe 4

È entrato?

Basic 5

Era difficile fare peggio di Luis Alberto. Lui ci è andato vicino.

Marusic 4

Gestione dilettantistica dell’ultimo pallone, che inevitabilmente si fa soffiare da Rebic. Da lì arriva il gol di una sconfitta che brucia.

Cataldi 5,5

Dovrebbe dare ordine al centrocampo per arginare l’ondata rossonera, ma non ci riesce.

Hysaj 4

Spettatore non pagante e irritante nell’azione decisiva: ipnotizzato da Tonali?

5 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
5 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Lo storico difensore e capitano dello Scudetto del 2000

Alessandro Nesta

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Il libero e capitano della Lazio del primo scudetto

Pino Wilson

L'indimenticabile allenatore della Lazio del primo scudetto

Tommaso Maestrelli

Una delle ultime bandiere e simbolo della Lazio

Vincenzo D'Amico

Advertisement
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Unico , indimenticabile , una bandiera , un trascinatore ... di una tale Lazialita' senza rivali.......Quel coraggio di affrontare una curva..."

Immobile da record: Ciro stacca Quagliarella e punta la top 10 assoluta dei marcatori in A

Ultimo commento: "Quindi caro Val dormi tranquillo con Lotito tutto quello che potevamo fare lo abbiamo fatto, continueremo a galleggiare. ..."

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "emozioni infinite in curva nord! con questa luce che mi abbagliaaaa....Grazie Beppe sei un grandissimo"
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Mi ricordo che tristezza"

#CountdownToHistory: Immobile nella leggenda

Ultimo commento: "Grandissimo"

Altro da Giulio Cardone