Resta in contatto

Oltre la Lazio

Roma – Bodo, la supplica dei tifosi norvegesi: “Per favore non accoltellateci”

Messaggio dei tifosi del Bodo/Glimt ai rivali di stasera della Roma. I norvegesi temono di essere accoltellati dai giallorossi.

Partita calda stasera all’Olimpico. La supersfida – perché così appare, vista la trepidante e concitata attesa che pervade l’etere giallorosso di Roma – contro il Bodo/Glimt vale quasi un’intera stagione per gli uomini di Mourinho, chiamati a ribaltare il 2-1 dell’andata. Le tensioni per gli episodi e le dichiarazioni seguite al match in Norvegia una settimana fa stanno però accompagnando l’avvicinamento all’incontro. Tanto che i 1500 sostenitori scandinavi arrivati nella Capitale hanno inviato ai rivali una autentica supplica per non subire aggressioni violente prima durante e dopo la sfida, che varrà l’accesso alle semifinali di UEFA Conference League.

Cari tifosi della Roma – scrivono i norvegesi nel messaggio, riportato da fanpage.itgiovedì sera ci sfideremo in una partita di calcio. Molti dei nostri sostenitori sono preoccupati che potrebbero esserci risse e accoltellamenti tra di noi, quindi ascoltate la nostra supplica. In tanti anni abbiamo condiviso così tanto. L’Italia ci ha dato ottimi ristoranti come l’Orion e il Fellini (due locali di Bodo, ndr). Ci avete regalato Chianti e Spaghetti alla Capri. Noi vi abbiamo dato acquavite e stoccafisso. La nostra amicizia e collaborazione risale al re Sverre. Quindi combattiamo in campo, e fuori dagli spogliatoi se necessario, e siamo amici prima e dopo la partita. Grazie, Glimt i Steigen.

30 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

30 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Lo storico difensore e capitano dello Scudetto del 2000

Alessandro Nesta

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

IL LIBERO E CAPITANO DELLA LAZIO DEL PRIMO SCUDETTO

Pino Wilson

L'indimenticabile allenatore della Lazio del primo scudetto

Tommaso Maestrelli

Una delle ultime bandiere e simbolo della Lazio

Vincenzo D'Amico

Advertisement

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "Gli vorrò per sempre bene, il il mio idolo calcistico, il grande, l'insuperabile Beppe Gool, e segna sempre lui e segna sempre lui, si chiama Beppe..."
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Negli anni 70 avevo la mia camera tappezzata di sue immagini e ascoltavo sempre Battisti con i giardini di marzo. ..."
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Mi ricordo che tristezza"

#CountdownToHistory: Immobile nella leggenda

Ultimo commento: "Grandissimo"

Altro da Oltre la Lazio