Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Lazio, Sarri: “Difficoltà tattiche in secondo piano, è mancato da subito l’atteggiamento”

Sarri nel post partita di DAZN ha analizzato il tracollo della Lazio nel derby. Il mister è sorpreso in negativo della mancata reazione.

Un gol a freddo che ha fatto staccare subito la spina ai suoi. Maurizio Sarri ha analizzato così la sconfitta di oggi nel derby. Queste le sue parole a DAZN nel post partita:

L’approccio oggi non c’è proprio stato. È la reazione ad essere mancata. Il gol iniziale ci ha inibito. Non abbiamo avuto la forza di rimanere dentro la partita. Abbiamo abbassato la testa subito. Mi dispiace per il pubblico che ci teneva tantissimo. Perdere così non è bello.

Abbiamo sbagliato un numero di palloni che solitamente non sbagliamo. Penso che siamo andati via con la testa subito. Avevamo 90 minuti per metterla a posto e invece non ce l’abbiamo fatta. Questa è una squadra che quando subisce una sconfitta così reagisce, di solito, e questo fa sperare in positivo per le prossime, ma la sconfitta di stasera ci lascia perplessi.

Le difficoltà tattiche passano in secondo ordine. Dopo il primo gol non abbiamo avuto la forza di reagire e i movimenti erano ritardati. Palle perse in maniera banale e ci siamo esposti alle ripartenze. Tutto conseguenza del nostro stato d’animo dopo la prima rete. Valutazioni tecniche non possono essere fatte in questa sede. Qualcosa ci manca, ma lo dice la classifica. Io adesso devo tutelare i miei giocatori, con la società ci parlerò in un altro momento.

Che questa squadra lasci sorpresi in momenti inaspettati è purtroppo qualcosa che succede. Più raramente ora, ma capita ancora e non siamo riusciti ad azzerare la problematica. Oggi sono sorpreso di questa prestazione negativa. Il derby qui a Roma è particolare, con pochi riscontri in Italia e in Europa. C’è  il rischio che possa diventare un limite per le due squadre. Roma dovrebbe avere due squadre al top al livello nazionale, e non accontentarsi. Oggi il risultato è tragico per noi“.

Il tecnico biancoceleste è intervenuto anche ai microfoni di Lazio Style Radio: “E’ una delle nostre imprevedibili partite che lasciano sorpresi in negativo. Abbiamo subito gol ed eventi senza reagire e soffrire tutti insieme. Solo un episodio poteva rimetterci in carreggiata: la gomitata rifilata a Milinkovic, che il Var non ha segnalato. Eravamo ancora sull’1-0. Dispiace moltissimo perdere così soprattutto per i nostri tifosi. L’approccio è difficile da valutare perché abbiamo preso gol dopo nemmeno un minuto, però sicuramente la squadra non era tranquilla. Romero? Lui è un combattente, lotta palla su palla anche in fase difensiva. Un po’ di dinamismo e di voglia di combattere serviva. Per questo l’ho fatto entrare in campo. La pausa delle nazionali? E’ sempre delicata: i giocatori vengono proiettati in squadre completamente nuove e poi tornano nei loro club. Ma noi dobbiamo mostrare comunque maturità. La cosa strana di stasera è che il derby è facile da caricare a livello di energie mentali. Quindi, malgrado il contraccolpo psicologico del primo gol subito, dovevamo essere in partita. Invece loro, che già avevano perso il derby d’andata, sono entrati carichi. Voglio sperare che sia stato solo l’evento negativo a condizionarci”.

5 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

5 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Lo storico difensore e capitano dello Scudetto del 2000

Alessandro Nesta

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

IL LIBERO E CAPITANO DELLA LAZIO DEL PRIMO SCUDETTO

Pino Wilson

L'indimenticabile allenatore della Lazio del primo scudetto

Tommaso Maestrelli

Una delle ultime bandiere e simbolo della Lazio

Vincenzo D'Amico

Advertisement

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "Quella splendida maglia Umbro e quel numero 11 sulla schiena. Ricordi indelebili della mia adolescenza. Beppe per sempre nel mio cuore."

Immobile da record: superato Inzaghi in Europa

Ultimo commento: "Mah , realizzare un calcio di rigore non è mai stata una cosa facile........tant'è che la sua mancata realizzazione ( ben due rigori falliti ) ci è..."
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Negli anni 70 avevo la mia camera tappezzata di sue immagini e ascoltavo sempre Battisti con i giardini di marzo. ..."
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Mi ricordo che tristezza"

#CountdownToHistory: Immobile nella leggenda

Ultimo commento: "Grandissimo"

Altro da News