Solo La Lazio
Sito appartenente al Network

Lazio, Leiva: “Pensiamo partita per partita. Non devo dimostrare nulla a nessuno”

Il brasiliano ha parlato nel post gara ai microfoni di DAZN:

“Oggi abbiamo meritato la vittoria. Nelle ultime settimane abbiamo fatto bene ma non abbiamo vinto, oggi abbiamo coniugato le due cose. Sono contento di aver raggiunto le 100 vittorie con la Lazio. La serenità arriva dopo che per un po’ di tempo abbiamo lavorato per imparare un nuovo modulo anche con qualche difficoltà. Abbiamo lavorato tanto e ora ci godiamo i frutti della fatica. Non sono d’accordo che corro di meno, stiamo crescendo come squadra e quando non prendiamo gol è più importante perché ti da fiducia. Abbiamo avuto qualche difficoltà, dopo aver passato 4 anni a 3 e in ripartenza è arrivato mister Sarri con un’altra proposta. La squadra, anche se non ha magari raggiunto i risultati sperati prima, ha sempre mostrato disponibilità all’allenatore. Abbiamo cambiato anche il modo di pensare, siamo cresciuti ma dobbiamo ancora migliorare. Tutti devono fare bene in fase difensiva, anche Ciro e il mister ci lavora parecchio. Se teniamo più la palla sarà più semplice tutto il gioco. Europa? È difficile, non impossibile, ma dobbiamo ragionare partita per partita.”

Il brasiliano ha parlato anche a Lazio Style:

“Oggi abbiamo avuto la conferma della crescita delle ultime settimane. Con Porto e Napoli abbiamo giocato bene senza ottenere il risultato, oggi abbiamo fatto entrambe le cose senza neanche prendere gol. Mancano 10 partite e dobbiamo dare il massimo per fare bene e chiudere la stagione come si deve. Cento vittorie qui sono un orgoglio. Dal mio arrivo ho avuto bei momenti e spero di continuare così. Mi ha dato fastidio leggere che non reggo i 90 minuti, io lavoro per dimostrare che poi i risultati arrivano. Dopo la sosta di Natale la Lazio è cambiata di gran lunga. Le giocate vengono in automatico, la fase difensiva la facciamo meglio. Questo è il risultato del lavoro sul campo, della pazienza del mister ma stiamo dimostrando di essere una grande squadra. Sono in Europa da 16 anni, ho lavorato con diversi allenatori e a chi non lavora con me non devo dimostrare nulla. Sono migliorato nel palleggio e posso ancora migliorare tanto. Poi la gente potrà anche avere delle opinioni, io devo covincere l’allenatore. Ho 35 anni, finché sto bene continuo a giocare. Quest’anno sto imparando tanto e continuo a divertirmi.”

Subscribe
Notificami
guest

1 Commento
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Adrian 26.05.2013
Adrian 26.05.2013
1 anno fa

Grande Mezzasquadra!

Articoli correlati

Lazio, le parole di Rovella all'evento organizzato da Figurine Panini...
Lazio, le parole di Lotito in merito alle sue 'presunte' dichiarazioni riportate questa mattina da...

Dal Network

È un Gian Piero Gasperini molto soddisfatto quello che analizza il successo scoppiettante della sua...

  E’ calato il sipario sulla sessione invernale di calciomercato. Dopo le 20:00 di ieri,...

  Zvonimir Boban, ex “Head of Football” presso l’UEFA, ha annunciato le sue dimissioni irrevocabili...

Solo La Lazio