Resta in contatto

News

Lazio, Reina: “Ritiro? Quando non sentirò più le farfalle nello stomaco…”

Il portiere spagnolo si è raccontato alla rivista FourFourTwo

Intervistato da FourFourTwo, Pepe Reina, ha parlato di diversi argomenti, tra cui il suo addio al calcio. Di seguito le sue parole:

“Senza accorgermene ero in finale di Champions. È successo tutto in fretta e credevo di poterla rigiocare nuovamente. Non è stato così e quella sera, anche se eravamo i più forti, abbiamo perso. La Champions deve una coppa alla famiglia Reina. Non c’è riuscito papà, non ci sono riuscito io, spero ci riesca mio figlio che gioca da portiere nelle giovanili della Lazio. Fare benzina prima delle partite del Liverpool era un’ossessione, sono un tipo superstizioso e prima di ogni gara mantengo gli stessi rituali. Abbiamo vinto una partita, dove ho mantenuto la porta inviolata, dopo aver fatto benzina e da lì è diventato un rito. Una volta mi mancavano solo 5 sterline per il pieno e il benzinaio mi ha detto ‘Ma che cosa stai facendo?’. Alla Lazio non l’ho mai fatto, allontanandomi da Liverpool ho smesso. Il segreto della longevità sta nell’amore che metto nel mio lavoro. Sono arrivato l’anno scorso come riserva di Strakosha, poi il Covid – 19 lo ha colpito e le gerarchie sono cambiate. A quel punto Inzaghi ha cambiato idea e sono diventato titolare. Amo il calcio ed essere portiere. Per mantenerti ad alti livelli per vent’anni non basta il talento, quello basta per cinque. La dedizione è l’aspetto più importante. Non so quando smetterò. Forse altri due anni gioco, poi quando smetterò lo saprò perché non sentirò più le farfalle nello stomaco.”

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Lo storico difensore e capitano dello Scudetto del 2000

Alessandro Nesta

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Il libero e capitano della Lazio del primo scudetto

Pino Wilson

L'indimenticabile allenatore della Lazio del primo scudetto

Tommaso Maestrelli

Una delle ultime bandiere e simbolo della Lazio

Vincenzo D'Amico

Advertisement
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Unico , indimenticabile , una bandiera , un trascinatore ... di una tale Lazialita' senza rivali.......Quel coraggio di affrontare una curva..."

Immobile da record: Ciro stacca Quagliarella e punta la top 10 assoluta dei marcatori in A

Ultimo commento: "Quindi caro Val dormi tranquillo con Lotito tutto quello che potevamo fare lo abbiamo fatto, continueremo a galleggiare. ..."

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "emozioni infinite in curva nord! con questa luce che mi abbagliaaaa....Grazie Beppe sei un grandissimo"
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Mi ricordo che tristezza"

#CountdownToHistory: Immobile nella leggenda

Ultimo commento: "Grandissimo"

Altro da News