Resta in contatto

News

Lazio, Sarri: “L’indice di liquidità non so che c***o sia. Dal mercato avrei bisogno di qualcosa”

Maurizio Sarri nel post partita è intervenuto ai microfoni di DAZN per commentare la prestazione dei suoi contro l’Inter.

Nel post partita di Inter – Lazio Maurizio Sarri è intervenuto ai microfoni di DAZN. L’allenatore della Lazio ha commentato così la prestazione dei suoi uomini.

Fatto una buona partita, primo tempo attendista, secondo tempo ottimo e siamo stati in partita fino alla fine contro una squadra forte. Tutto il secondo tempo è stato giocato col coraggio che chiedevo. Abbiamo fatto una partita a viso aperto, senza timore. GLi avversari ci hanno costretto a difendere più bassi, ma la squadra ha dato sensazione di solidtà, non c’è stata sofferenza enorme.

Abbiamo dato una buona sensazione di solidità, speriamo di continuare a darla anche in futuro. Noi dobbiamo andare alla ricerca di compattezza perché poi con la qualità dei giocatori dal piunto di vista offensivo, qualcosa la tiriamo fuori sempre. Negli ultimi tempi avevamo fatto passi avanti. Poi l’Empoli ha fatto tornare alcuni timori, ma quello che ho visto stasera spero di rivederlo con continuità.

Con Basic abbiamo cercato di intervenire sull’equilibrio a metà campo, ma non è detto che cambiano un interprete si riesca a risolvere i problemi. Diciamo che quello che ho visto stasera, non l’ho visto sempre“.

Alla domanda sugli eventuali innesti attesi dal calciomercato, il tecnico biancoceleste non ha usato giri di parole:

So che sul mercato siamo bloccati dall’indice di liqudità, che non ho capito nemmeno che cazzo sia. La società sà che avrei bisogno di qualcosa, vediamo se si potrà fare. Per quello che ho in mente io serve qualcosa in più al livello numerico perché qualcuno non è adatto a giocare così. Penso ci servirà più di un mercato.

A me i giocatori di qualità mi piacerebbe farli giocare tutti insieme. Ma spesso abbiamo preso troppi gol e quindi io che sono responsabile qualche tentativo diverso lo devo fare“.

Il mister si è poi spostato a Lazio Style Radio:

“Con questa fase difensiva avremmo preso meno gol con tutti. L’Inter ci ha costretto a difendere più bassi nel primo tempo, mentre nel secondo tempo ci siamo alzati. Siamo stati solidi, questo è un aspetto positivo, abbiamo concesso poco. Nonostante il 2-1 siamo rimasti in campo tosti alla ricerca del pari con convinzione. L’Inter è una squadra molto forte ma a tratti stasera non lo ha dimostrato per merito nostro. Nel primo tempo riconquistavamo palla bassi e innescare l’attacco non era facile, mentre nella ripresa ci siamo alzati ed è stato più facile, la prestazione è, tutto sommato, buona. Sulla condizione fisica non ho avuto molti dubbi, di solito è un alibi, può mancare l’energia nervosa e mentale. Se non sei al 100% fisicamente ti esprimi al 90%, mentre se ti scarichi mentalmente vai in difficoltà. Sui numeri abbiamo fatto bene anche con l’Empoli, stasera non li ho avuti ma mi sono parsi buoni. In questo momento Radu sta bene, quando abbiamo giocato a Verona non era al top. Nell’ultimo mese mi ha dato ottimi segnali, sia da centrale, sia da terzino. Lo standard sarebbe giocare con la qualità di giovedì e la solidità di stasera, se ci riusciremo, ci toglieremo tante soddisfazioni, ma non è facile. Non credo servi fisicità, con Milinkovic, Basic, Luiz Felipe e Marusic non abbiamo grandi deficit.”

5 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
5 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Lo storico difensore e capitano dello Scudetto del 2000

Alessandro Nesta

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Il libero e capitano della Lazio del primo scudetto

Pino Wilson

L'indimenticabile allenatore della Lazio del primo scudetto

Tommaso Maestrelli

Una delle ultime bandiere e simbolo della Lazio

Vincenzo D'Amico

Advertisement
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Unico , indimenticabile , una bandiera , un trascinatore ... di una tale Lazialita' senza rivali.......Quel coraggio di affrontare una curva..."

Immobile da record: Ciro stacca Quagliarella e punta la top 10 assoluta dei marcatori in A

Ultimo commento: "Quindi caro Val dormi tranquillo con Lotito tutto quello che potevamo fare lo abbiamo fatto, continueremo a galleggiare. ..."

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "emozioni infinite in curva nord! con questa luce che mi abbagliaaaa....Grazie Beppe sei un grandissimo"
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Mi ricordo che tristezza"

#CountdownToHistory: Immobile nella leggenda

Ultimo commento: "Grandissimo"

Altro da News