Resta in contatto

News

Lazio-Galatasaray, Sarri: “Importante raggiungere gli ottavi. Lotito? Vogliamo programmare il futuro”

Lazio-Galatasaray, le parole di Sarri in conferenza stampa.

Maurizio Sarri è intervenuto nella conferenza stampa pre gara, alla vigilia di questa sfida decisiva contro il Galatasaray all’Olimpico per il primo posto del girone di Europa League.

La partita di domani è la più importante di questa fase di stagione?
“Domani sarà una gara molto importante, c’è in ballo un ottavo di finale di una coppa europea. Era già fondamentale ottenere la qualificazione, ma andare direttamente agli ottavi ci consentirebbe di avere due settimane libere per allenarci, cosa che da agosto non è mai successa. Spero che la Lazio sia cambiata rispetto all’andata, spero di vedere la nostra versione migliore. Ce ne sarà bisogno: loro sono in testa al girone più complicato dell’Europa League. Non hanno mai preso gol in trasferta in Europa quest’anno”.

Come sta Immobile?
“L’infortunio è lieve entità, non è grave. Se è in grado di giocare lo farà, altrimenti troveremo altre soluzioni”.

Incontro con Lotito? Cosa intende per programmazione?
“Di programmare le mosse per il futuro. Con il presidente ci parlo un paio di volte a settimana. Ci sono possibilità di fare bene”.

Come si mantiene l’ordine in campo?

“Il livello di applicazione incide fortemente. Se la squadra perde applicazione escono fuori gare disordinate. L’obiettivo è farla diventare una costante. Con l’ordine è aumentata la qualità. Ora cerchiamo costanza dell’ordine”.

Pensa che la Lazio può arrivare in fondo all’Europa League?
“Dipenderà da tanti fattori. Nella fase a eliminazione diretta c’è dentro anche la componente ‘fortuna’, soprattutto nel sorteggio. Sicuramente è una competizione di livello superiore rispetto alle edizioni precedenti, vista la nuova coppa presente. Inoltre dalla Champions sono scese squadre di grandi livello”.

A Genova abbiamo visto il vero Zaccagni: cosa si aspetta da lui per il futuro?
“Che faccia sempre il vero Zaccagni. Purtroppo ha avuto due infortuni, ma da 20 giorni si allena con continuità. Speriamo che la sfortuna sia finita”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Lo storico difensore e capitano dello Scudetto del 2000

Alessandro Nesta

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

IL LIBERO E CAPITANO DELLA LAZIO DEL PRIMO SCUDETTO

Pino Wilson

L'indimenticabile allenatore della Lazio del primo scudetto

Tommaso Maestrelli

Una delle ultime bandiere e simbolo della Lazio

Vincenzo D'Amico

Advertisement

Immobile da record: Ciro a -1 dalla top 10 assoluta dei marcatori in A

Ultimo commento: "Mah , realizzare un calcio di rigore non è mai stata una cosa facile........tant'è che la sua mancata realizzazione ( ben due rigori falliti ) ci è..."

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "È stato e sarà per sempre il più grande goleador del mondo e segna sempre lui, e segna sempre lui, si chiama Beppe Signori, si chiama Beppe..."
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Negli anni 70 avevo la mia camera tappezzata di sue immagini e ascoltavo sempre Battisti con i giardini di marzo. ..."
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Mi ricordo che tristezza"

#CountdownToHistory: Immobile nella leggenda

Ultimo commento: "Grandissimo"

Altro da News