Resta in contatto

News

Lazio-Galatasaray, Hysaj: “Siamo migliorati, ma possiamo fare ancora meglio”

Lazio-Galatasaray, le parole di Hysaj in conferenza stampa.

Elseid Hysaj è intervenuto nella conferenza stampa pre gara, alla vigilia dell’importantissima gara contro il Galatasaray all’Olimpico. In palio non c’è solo il primo posto del girone di Europa League, ma anche l’accesso diretto agli ottiavi di finale.

Come procede l’apprendimento della linea difensiva?

“Siamo migliorati tantissimo. I gol li facciamo, dobbiamo imparare a non prenderli”.

Quale è la difficoltà maggiore?

“Ci vuole tempo per assorbire tutti gli insegnamenti del mister. Se si vuole giocare con la linea alta a centrocampo non bisogna sbagliare niente. Ci sono partite in cui siamo sicuri, altre in cui prendiamo 4 gol ma non va bene. Dobbiamo stare più vicini e parlare di più”.

Hai giocato sia a destra che a sinistra. E anche come difensore centrale…

“Sono destro, giocare lì è più facile per me, faccio giocate più veloci. Ho fatto anche il centrale, non è il mio ruolo ma cerco di farlo al meglio”.

Per un difensore avere in porta Strakosha o Reina fa la differenza?

“Non c’è differenza, sono due portieri forti. Uno ha più esperienza, l’altro deve ancora crescere”.

Un giudizio su Immobile?

“Immobile è una rottura per tutti. Ci giocavo contro, è uno che dà fastidio, segna sempre, averlo in squadra è una cosa in più, penso sempre di più che sia uno dei più forti in giro adesso”.

Come te la Lazio è arrivata al massimo ai quarti di Europa League…

“Voglio andare avanti e vincere come tutti, nessuno può dire il contrario. Lo stesso vale per me, spero di andare il più avanti possibile”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Lo storico difensore e capitano dello Scudetto del 2000

Alessandro Nesta

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

IL LIBERO E CAPITANO DELLA LAZIO DEL PRIMO SCUDETTO

Pino Wilson

L'indimenticabile allenatore della Lazio del primo scudetto

Tommaso Maestrelli

Una delle ultime bandiere e simbolo della Lazio

Vincenzo D'Amico

Advertisement

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "Gli vorrò per sempre bene, il il mio idolo calcistico, il grande, l'insuperabile Beppe Gool, e segna sempre lui e segna sempre lui, si chiama Beppe..."
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Negli anni 70 avevo la mia camera tappezzata di sue immagini e ascoltavo sempre Battisti con i giardini di marzo. ..."
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Mi ricordo che tristezza"

#CountdownToHistory: Immobile nella leggenda

Ultimo commento: "Grandissimo"

Altro da News