Resta in contatto

News

Lazio-Inter, Nicchi: “C’è una regola: se l’arbitro non fischia, si gioca”

Serie A, Nicchi (AIA): "Continueremo ad usare il VAR"

Lazio-Inter, il commento dell’ex presidente dell’AIA

La sfida di sabato Lazio-Inter ha lasciato tanti strascichi e spunti di riflessione, dividendo l’opinione pubblica in merito all’episodio del gol di Felipe Anderson. I biancocelesti hanno proseguito l’azione, fino al gol, nonostante Dimarco fosse a terra infortunato. L’arbitro ha visto il calciatore a terra ma non ha ritenuto necessaria l’interruzione del gioco, tra l’altro i nerazzurri erano arrivati alla conclusione in porta in quella stessa azione, poi proseguita. Da lì ne è scaturito un parapiglia con Dumfries e Lautaro tra i più nervosi, discussioni continuate anche dopo il triplice fischio. Oggi però l’ex presidente dell’AIA Nicchi ha parlato a LaPresse per fare chiarezza: “Il regolamento è chiaro: il gioco lo deve interrompere solo l’arbitro in caso di ferite o infortuni alla testa o situazioni più pericolose, se non lo fa si continua a giocare. Per quanto riguarda la questione del fair play, se ne può discutere. Il buttare fuori la palla è un abuso della regola, non è scritto da nessuna parte, la regola è chiara”.

 

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest

1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Lo storico difensore e capitano dello Scudetto del 2000

Alessandro Nesta

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

IL LIBERO E CAPITANO DELLA LAZIO DEL PRIMO SCUDETTO

Pino Wilson

L'indimenticabile allenatore della Lazio del primo scudetto

Tommaso Maestrelli

Una delle ultime bandiere e simbolo della Lazio

Vincenzo D'Amico

Advertisement

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "Gli vorrò per sempre bene, il il mio idolo calcistico, il grande, l'insuperabile Beppe Gool, e segna sempre lui e segna sempre lui, si chiama Beppe..."
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Negli anni 70 avevo la mia camera tappezzata di sue immagini e ascoltavo sempre Battisti con i giardini di marzo. ..."
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Mi ricordo che tristezza"

#CountdownToHistory: Immobile nella leggenda

Ultimo commento: "Grandissimo"

Altro da News