Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

“Sport: capitale di tutti”, pomeriggio di divertimento e inclusività prima del derby (FT)

Presso il giardino Vincenzo Paparelli, l’evento a cui partecipano la Fondazione SS Lazio 1900 e Roma Cares in attesa del derby.

Una giornata all’insegna dello sport. Al giardino Vincenzo Paparelli di Roma in via Cornelia, dalle 15:00 alle 19:00, va in scena un evento che vede protagoniste Lazio e Roma, in attesa del derby di domani, grazie alla Fondazione SS Lazio 1900 e Roma Cares. Attività ludiche per i bambini, con lo scopo di educare i più giovani al tifo e all’attività fisica, con diverse attività come partite di basket e calcio.

Nel corso dell’evento i ragazzi, aiutati da due fumettiste, hanno realizzato uno striscione a conclusione dell’incontro “Scuola di tifo”, che ha aperto l’evento. Presente anche un ospite d’eccezione, ovvero Gabriele Paparelli, figlio di Vincenzo, che ai nostri microfoni ha dichiarato:

“Sono contento per la partecipazione, è bello vedere Lazio e Roma qui. Dobbiamo prendere esempio da questi ragazzi, si stanno divertendo all’insegna della sportività. La violenza non fa parte del calcio, impariamo dai bambini.
Inoltre mi fa piacere trovare un parco in ottime condizioni dopo i tanti problemi che ci sono stati. Sul derby? Non faccio pronostici ma mi auguro possano entrambe fare bene in campionato con la Lazio avanti in classifica”

Anche la presidentessa della Fondazione SS Lazio 1900, Gabriela Bascelli, ha rilasciato alcune dichiarazioni:

“Siamo qui in questi giardini dedicati a Paparelli, ma ricordiamo anche altri tifosi purtroppo scomparsi come Sandri e De Falchi, con l’obiettivo di arrivare all’integrazione nello sport, con ragazzi diversamente abili e non, ma che giocano insieme. Tra l’altro c’è integrazione tra le due squadre, con la presenza di Roma Cares. Siamo avversari in campo, ma fuori non abbiamo bisogno della violenza. Dobbiamo iniziare ad educare al tifo i bambini con la speranza che anche i loro genitori e nonni capiscano i valori reali dello sport. Dovremo arrivare a capire che la cosa giusta è fare i complimenti all’avversario sia in caso di vittoria , sia di sconfitta in tutte le categorie, non arrivare alla violenza.

La Fondazione Lazio è basata su tre pilastri di lealtà: alla città, alla storia e allo sport. Abbiamo riqualificato il giardino, l’auspicio è che i cittadini contribuiscano a renderlo pulito. Il prossimo obiettivo è piazza della libertà, luogo natale della Lazio, sistemando il giardino, dando la possibilità alle persone di poter godere di quello spazio, magari aggiungendo anche degli spazi dedicati allo sport, dove i bambini possano giocare con sezioni della polisportiva, gratuitamente. Stiamo prendendo in adozione anche la torretta, con la parte in basso che verrà trasformata in una sorta di museo gratuito della Lazio.

Sulla partita di domani, mi auguro, aldilà del risultato, che venga mantenuto un comportamento civile e che, comunque vada, che fuori dallo stadio non ci sia violenza”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Lo storico difensore e capitano dello Scudetto del 2000

Alessandro Nesta

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

IL LIBERO E CAPITANO DELLA LAZIO DEL PRIMO SCUDETTO

Pino Wilson

L'indimenticabile allenatore della Lazio del primo scudetto

Tommaso Maestrelli

Una delle ultime bandiere e simbolo della Lazio

Vincenzo D'Amico

Advertisement

Immobile da record: Ciro a -1 dalla top 10 assoluta dei marcatori in A

Ultimo commento: "Mah , realizzare un calcio di rigore non è mai stata una cosa facile........tant'è che la sua mancata realizzazione ( ben due rigori falliti ) ci è..."

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "È stato e sarà per sempre il più grande goleador del mondo e segna sempre lui, e segna sempre lui, si chiama Beppe Signori, si chiama Beppe..."
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Negli anni 70 avevo la mia camera tappezzata di sue immagini e ascoltavo sempre Battisti con i giardini di marzo. ..."
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Mi ricordo che tristezza"

#CountdownToHistory: Immobile nella leggenda

Ultimo commento: "Grandissimo"

Altro da News