Resta in contatto

Settore giovanile

Lazio Primavera, parte bene la stagione: finisce 1-2 a Perugia

Lazio Primavera, 1-2 a Perugia grazie a Castigliani e Mancino

Di Simone Brisi 

Inizio buono dei biancocelesti, che al 6′ sfiorano la rete con Crespi. Al 16′ passa in vantaggio il Perugia con Seghetti, che sfrutta un assist di tacco di Sulejmani. Al 19′ sfortunata la Lazio con Bertini, fermato sulla linea. Ancora Lazio al 21′ con Crespi, che di testa manda fuori. Al 24′ ci prova Bertini su punizione, sfiorando la traversa. Il Perugia si fa vivo alla mezz’ora con Sulejmani, ma Adeagbo salva. Altre due occasioni per i biancocelesti prima della fine del primo tempo ma Megyeri, prima su Bertini, poi su Crespi, fa vedere il suo talento effettuando due ottime parate. Nella ripresa ci prova con un tiro velenoso Morina, che spaventa Furlanetto. Al 65′ anche Seghetti cerca la rete ma non la trova. Al 66′ pareggia la Lazio con Castigliani. La Lazio la ribalta al 69′ con una sassata di Mirko Mancino che segna col destro. Nel finale di partita sofferenza per la Lazio, ma i biancocelesti portano a casa i 3 punti, partendo col piede giusto in questo campionato di Primavera 2.

Tabellino:

PERUGIA (4-3-3): Megyeri, Baldi, Parolisi (87′ Maisto), Boli, Grassi (87′ Capogna); Cicioni, Seghetti, Fabri; Bevilacqua (46′ Angelini), Morina, Sulejmani (56′ Mabille, 78′ Biondelli).

A disp.: Zizzania, Del Prete, Elefante, Lo Giudice, Menci, Mussi, Paladino. All. Alessandro Formisano

LAZIO (4-3-3): Furlanetto; Floriani Mussolini, Ferro (58′ Adjaoudi), Adeagbo, De Santis (70′ Marinacci); Ruggeri, Bertini (70′ Ferrante), Coulibaly; Castigliani, Crespi (58′ Tare), Muhammad (53′ Mancino).

A disp.: Moretti, Di Fusco, Pollini, Santovito, Troise, Shehu. All. Alessandro Calori

Marcatori: 16′ Seghetti (P), 66′ Castigliani (L), 69′ Mancino (L)

Ammoniti: Grassi (P), De Santis (L), Castigliani (L), Boli (P), Coulibaly (L)

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Ultimo commento: "sformavo i suoi scarpini PUMA"

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Ultimo commento: "Noi tifosi non conosciamo mai bene un giocatore sotto il profilo umano e personale. Né si può giudicare la vita privata di nessuno tantomeno di un..."
Advertisement
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Lo conobbi al mare ad Anzio, proprio l'estate dello scudetto. Stava con tre amici su una 126 avana che praticamente gli faceva da cappotto. Io ero un..."

#CountdownToHistory, Immobile a un passo da Piola

Ultimo commento: "E pensare che c'è chi lo discute..."
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Tutto giusto cara Rita.... Anni IRRIPETIBILI e squadra INARRIVABILE"

Addio Pablito: se ne va un altro simbolo del calcio

Ultimo commento: "Grande campione!"

Altro da Settore giovanile