Resta in contatto

News

Italia, Mancini: “Immobile e Belotti hanno sempre fatto ciò che dovevano fare”

Coronavirus, prende il via la campagna della FIGC #leregoledelgioco

Conferenza stampa del ct azzurro Mancini a Coverciano, alla vigilia di Italia – Bulgaria, per le qualificazioni ai mondiali di Qatar 2022.

I Campioni d’Europa tornano in campo. L’Italia, fresca trionfatrice a Euro2020, deve ora concentrarsi nella corsa alla qualificazione ai mondiali di Qatar 2022. Domani alle 20:45 la sfida contro la Bulgaria. Oggi, alla vigilia del match, il commissario tecnico Roberto Mancini ha parlato in conferenza stampa.

Siamo in 33 e abbiamo una buona scelta, stanno tutti bene. Per domani la squadra non si discosterà di molto da quella che ha giocato la finale.

La nostra speranza da tre anni è di aprire un ciclo coinvolgendo i ragazzi. Non voleva dire vincere per forza e non si vince in un solo modo, ma provare a fare qualcosa di diverso rispetto al passato. Tra 13-14 mesi abbiamo un Mondiale e non è così lontano, ma ora l’obiettivo primario è continuare a giocare così e qualificarci.

Se altri ragazzi riuscissero a venir fuori per il futuro, e credo che ne usciranno, certo che verranno presi in considerazione. Il campionato da noi è sempre bello, anche se ha perso giocatori importanti. Per la Nazionale è importante far giocare giovani anche per farli emergere a livello internazionale.

Immobile ha sempre fatto bene, come Belotti. Ciro deve continuare a giocare e stare tranquillo. A volte si fa un po’ più di fatica, soprattutto nelle gare di livello altissimo come erano quelle all’europeo. Sia lui, sia il Gallo hanno sempre fatto ciò che dovevano fare e questa è stata una cosa decisiva.

Quando fai qualcosa come quello che abbiamo fatto noi, poi per mantenere quel livello bisogna essere ancora più forti. La nostra è una squadra che può migliorare, questo successo può darci la forza per fare ancora di più. Il divertimento è alla base del calcio: se ti diverti alla fine vinci, perché quando fai un lavoro che ti fa divertire è automatico che lo fai sempre al massimo. Nel calcio ci sta anche di perdere, ma speriamo sarà dopo il 2022. L’importante è che la squadra dia sempre il massimo, abbiamo la fortuna di giocare a calcio che è il sogno di tutti i bambini“.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Ultimo commento: "sformavo i suoi scarpini PUMA"

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Ultimo commento: "Noi tifosi non conosciamo mai bene un giocatore sotto il profilo umano e personale. Né si può giudicare la vita privata di nessuno tantomeno di un..."
Advertisement

Altro da News