Resta in contatto

News

Lazio, Sarri: “Mi diverto ad allenare qui. Romero? Tanta qualità”

Prima conferenza stampa per Maurizio Sarri alla vigilia della prima di campionato contro l’Empoli.

Felipe Anderson ci sarà ad Empoli? Come lo ha visto in questo ritiro?

“Dovrebbe essere disponibile, per un giorno non è stato con noi, per motivi personali. Ha giocato sia a destra che a sinistra: può fare entrambi i ruoli”.

Luis Alberto che risposte le sta dando? Akpa sta facendo bene?

“Chi giocherà lo vedremo domani. Manca un giorno e mezzo ad Empoli. Luis ha avuto difficoltà per dieci giorni, per motivi fisici. Akpa è un calciatore che ci può dare una mano nelle varie fase di gioco. Non è raffinato, ma molto sottovalutato”.

Luka Romero è pronto?

“Non ho mai visto uno di questa età con questa qualità e determinazione. Fisicamente gli manca qualcosa, ma durante la stagione ci darà una mano”.

Luis Alberto ha capito il suo metodo di lavoro?

“Giocatore di grande talento, dalla tecnica straordinaria. Sotto il punto comportamentale è un po’ introverso. Più avremmo modo di conoscerci e più andremo d’accordo, anche se non abbiamo mai avuto problemi”.

Come è nata l’idea Pedro?

“Voglio parlare di campo, non di mercato. Altrimenti mi dimetto dal ruolo di allenatore e mi ripresento domani con quello di direttore sportivo. Pedro è stata un’idea iniziale dove nella lista erano presenti altri nomi. Con il passare del mercato si è aperta questa opportunità e la società è stata molto brava. Il mercato è un discorso pesante e che mi annoia molto. Voi media parlare sempre di mercato e la gente si è appassionata. Molto probabilmente se negli ultimi vent’anni avesse parlato di calci d’angolo la gente si sarebbe appassionata a quello e non al mercato”.

Pedro è già pronto?

“Difficile dirlo adesso. In questi due giorni abbiamo scaricato sotto un punto di vista fisico. È molto brillante e credo che un piccolo spezzone di partita la possa fare, anche se non so fisicamente quanto sia pronto”.

In questo mese cosa le è piaciuto di meno? Correa?

“Correa è un calciatore importante e forte, però il ragazzo ha espresso la voglia di andare via. C’è una situazione di stallo, ma che potrebbe anche essere in divenire. Si sta comportando benissimo, ma con la testa non so quanto sia pronto. Lo vedo bene come attaccante a sinistra, ma anche come attaccante centrale, anche se c’è Immobile”.

Cosa ci dobbiamo aspettare ad Empoli? Raul Moro?

“Noi siamo una squadra in costruzione e in divenire. Mi ritengo uno specialista e vorrei che la squadra girasse al meglio, ma questa prima stagione sarà di costruzione per il futuro. Oggi nel calcio ci sono tanti tuttologi e meno specialisti. Sono contento per quello che ho visto, l’applicazione dei ragazzi è forte e feroce. Vado a fare l’allenamento molto contento e sono davvero felice”.

Che partita si aspetta ad Empoli? La Lazio sarà protagonista?

“Ad Empoli mi aspetto una partitadifficile, soprattutto se dovessero ripetere la prima mezz’ora vista in Coppa Italia con il Vicenza. Squadra tecnica, giovane e brillante. Classica squadra che spesso tira fuori Fabrizio – Corsi – un presidente unico con il quale ho sempre parlato di tattica e calcio. Partiamo dal sesto posto e vedremo cosa faremo”.

2 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
2 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Ultimo commento: "sformavo i suoi scarpini PUMA"

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Ultimo commento: "Noi tifosi non conosciamo mai bene un giocatore sotto il profilo umano e personale. Né si può giudicare la vita privata di nessuno tantomeno di un..."
Advertisement
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Lo conobbi al mare ad Anzio, proprio l'estate dello scudetto. Stava con tre amici su una 126 avana che praticamente gli faceva da cappotto. Io ero un..."

#CountdownToHistory, Immobile a un passo da Piola

Ultimo commento: "E pensare che c'è chi lo discute..."
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Tutto giusto cara Rita.... Anni IRRIPETIBILI e squadra INARRIVABILE"

Addio Pablito: se ne va un altro simbolo del calcio

Ultimo commento: "Grande campione!"

Altro da News