Resta in contatto

Approfondimenti

Lazio, chi è Patrick Van Aanholt: l’olandese volante che piace a Sarri

Lazio, il mancino si è svincolato dal Crystal Palace

Igli Tare e Maurizio Sarri da diverse settimane sono in contatto costante per lavorare sulla Lazio che verrà. Il tecnico ha esigenze di mercato per colmare alcuni buchi al momento presenti in rosa, soprattutto in vista del cambio modulo. Dopo cinque anni di 352, la squadra passerà molto probabilmente al 433 o al 4312, di conseguenza ci sarà tanto lavoro ad Auronzo. La rivoluzione principale riguarderà dunque la difesa che dovrà resettare tanti anni di movimenti e automatismi, Sarri però è noto per la sua meticolosa attenzione per la fase difensiva. Il lato positivo è che sia Acerbi che Felipe Luiz hanno esperienza con questo schieramento, in nazionale in primis, ma anche nel loro passato; quello negativo riguarda i terzini. Non a caso nella lista degli obiettivi Hysaj è in cima, la sua duttilità a ricoprire entrambe le fasce può essere un fattore. L’albanese però non è l’unico terzino, nel mirino c’è anche Patrick Van Aanholt.

SCHEDA TECNICA

Nome: Patrick Van Aanholt
Ruolo: Terzino sinistro/ala sinistra
Data di nascita: 29/08/1990
Altezza: 176 cm
Piede: Sinistro
Club: Crystal Palace
Scadenza Contratto: 30/06/2021

Patrick Van Aanholt ha costruito la sua carriera tra Olanda e Inghilterra. Cresciuto nel PSV, all’età di 17 anni si è trasferito al Chelsea da lì tanti in poi tanti prestiti: Coventry, Newcastle, Leicester, Wigan e Vitesse. Nel 2014 viene acquistato dal Sunderland e da lì trova la giusta continuità, dopo tre stagioni passa al Crystal Palace e si afferma ad alti livelli in Premier. E’ un terzino di spinta, molto veloce e forte fisicamente. Più adatto ad una difesa a 5 (come in Nazionale) o ala di centrocampo, ma ha sempre giocato da terzino. Maurizio Sarri però ha sempre preferito avere un terzino di spinta e uno difensivo: a Napoli c’erano Hysaj e Gholuam, al Chelsea Azpilicueta e Marcos Alonso, alla Juve Cuadrado e Alex Sandro. L’olandese potrebbe dunque sposare le idee di gioco del tecnico biancoceleste senza snaturarsi. Lo stipendio da 2,8 milioni non dovrebbe sgravare sul bilancio biancoceleste, in più potrebbe essere abbassato offrendo un contratto più lungo.

3 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

3 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Lo storico difensore e capitano dello Scudetto del 2000

Alessandro Nesta

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

IL LIBERO E CAPITANO DELLA LAZIO DEL PRIMO SCUDETTO

Pino Wilson

L'indimenticabile allenatore della Lazio del primo scudetto

Tommaso Maestrelli

Una delle ultime bandiere e simbolo della Lazio

Vincenzo D'Amico

Advertisement

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "Gli vorrò per sempre bene, il il mio idolo calcistico, il grande, l'insuperabile Beppe Gool, e segna sempre lui e segna sempre lui, si chiama Beppe..."
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Negli anni 70 avevo la mia camera tappezzata di sue immagini e ascoltavo sempre Battisti con i giardini di marzo. ..."
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Mi ricordo che tristezza"

#CountdownToHistory: Immobile nella leggenda

Ultimo commento: "Grandissimo"

Altro da Approfondimenti