Resta in contatto

Storie di Polisportiva

Lazio calcio a 8, Ledesma: “Un’avventura per continuare a divertirmi”

Cristian Ledesma ospite a Sky Sport per parlare di calcio a 8 e del derby di domani sera.

Ai microfoni di Sky Sport ha parlato questo pomeriggio Cristian Ledesma. L’ex centrocampista della Lazio ha raccontato la sua nuova avventura con la sezione di calcio a 8 della polisportiva biancoceleste:

Si tratta di un’avventura per continuare divertirmi. È pur sempre calcio e mi aiuta anche a livello mentale. Il mio obiettivo a lungo termine però è fare l’allenatore. Con la Ledesma Academy sono già al secondo anno: cerchiamo di fare qualcosa di diverso rispetto agli altri, perché c’è bisogno dare una formazione ai ragazzi per riuscire a tirare fuori dei veri sportivi. È possibile che io possa incrociarmi con Totti. È sempre bello giocare contro un ex avversario come lui. Rimane sempre un derby. Siamo cresciuti con quella mentalità, e dunque anche qui si cercherà di vincere“.

Proprio riguardo la stracittadina che si giocherà domani all’Olimpico Ledesma ha detto la sua:

Il derby può lasciare il segno. Quella d’andata è stata una gara vinta nettamente, credo abbia fatto molto male alla Roma. Io resto sempre distante, anche volentieri, dal loro ambiente. Ma in generale, non è una squadra che ha mai dato la sensazione di essere organizzata quest’anno. Anche questo fatto dell’allenatore che sta già lasciando strada al prossimo, non mi pare sano. Ci sono state troppe sconfitte. Le statistiche contano fino a un certo punto, ma quelle dell’attuale stagione sono troppo pesanti per la Roma.

Parlando degli uomini, nella Lazio Luis Alberto non è riuscito ad avere quell’importanza negli assist come in passato, ma diventa comunque uno dei registi della squadra. Nella Roma Pellegrini è più uno che si butta dentro, con i suoi gol è riuscito a fare tanto per i compagni. Ma credo che lo spagnolo abbia più importanza del collega giallorosso“.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Advertisement

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "Beppe Signori, per me 'Ronaldo bianco', è stato uno dei più grandi giocatori biancocelesti della storia; L'unica sfortuna di questo ..."
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Tutto giusto cara Rita.... Anni IRRIPETIBILI e squadra INARRIVABILE"
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Grande, antiromanista, unico"

Addio Pablito: se ne va un altro simbolo del calcio

Ultimo commento: "Grande campione!"

#CountdownToHistory, Immobile fa 150 e la vetta è sempre più vicina…

Ultimo commento: "Secondo me l'unico dubbio e' se Ciro , Silvio Piola , lo raggiunge in questo campionato 2020-2021 o nel prossimo 2021-2022"
Advertisement

Altro da Storie di Polisportiva