Resta in contatto

Giulio Cardone

Fiorentina – Lazio, le Cardopagelle: si salva solo Sergej. Tucu e Toque al buio

Fiorentina – Lazio, i giudizi e i voti dei biancocelesti a cura del direttore Giulio Cardone

Reina 5

Continua a lasciarmi perplesso tra i pali: il colpo di testa di Vlahovic era francamente un passaggio. E anche nel primo gol, l’unica soluzione possibile per Biraghi era quell’assist al centravanti, doveva essere più reattivo.

Marusic 5.5

Strepitoso salvataggio su Vlahovic lanciato in contropiede, però nell’azione dell’1-0 contrasto molle su Castrovilli. Lo riportiamo sulla fascia? È il caso, su.

Acerbi 5

Il suo rilancio corto favorisce l’azione del vantaggio viola, che deciderà la partita. E se il rivale Vlahovic segna una doppietta, significa che per il Leone non è stata una gran serata.

Radu 5

Anche lui fuori fase dopo tante partite da protagonista.

Lazzari 5.5

Sceso in campo in condizioni assolutamente precarie (notte insonne per problemi gastrointestinali, miracolo che abbia giocato), fa quello che può. Nella prima fase mette in difficoltà Biraghi, che poi però piazza l’assist decisivo. Sostituzione logica, vista la situazione fisica. Colpa del vaccino che gli azzurri hanno fatto il 3 maggio? Chissà…

Milinkovic 6.5

Il migliore della Lazio per distacco, sembra l’unico ad aver capito l’importanza di questa partita. Pericoloso in attacco e ispirato in rifinitura, nella ripresa rientra in campo e si batte alla sua maniera nonostante il naso mezzo rotto. Gigante vero.

Leiva 5.5

Parte bene, ma anche lui è complice nel pasticcio che porta al gol dell’1-0. Ammonito, salterà il Parma e quindi lo avremo nel derby. Spero in versione Mezzasquadra, però.

Luis Alberto 5

Solo un assist per il colpo di testa di Milinkovic salvato da Dragowski, stasera improvvisamente in versione Buffon 2006. Per il resto, serata senza luce. Pare che la caviglia gli dia ancora problemi, voglio crederci.

Lulic 5

Poco cercato dai compagni, il capitano offre una prestazione totalmente anonima. Un passo indietro rispetto alle ultime prove.

Correa 4

Che ti è successo, Tucu? Sembra il cugino dell’attaccante decisivo delle precedenti 4 gare. Stavolta di decisivo, al contrario però, c’è il gol divorato sull’assist di Sergej, anche se la palla gli resta leggermente dietro. Ma tutta la sua partita è da dimenticare: non gli riesce nulla, nulla.

Immobile 5.5

Primo tempo promettente, ripresa senza energia. Si muove bene sul filo del fuorigioco, ma nell’occasione migliore non riesce a colpire alla sua maniera.

Cataldi  5.5

Passettino avanti rispetto al Genoa, ma ci voleva davvero poco eh. Dovrebbe giocare titolare contro il Parma (Escalante non recupera), vedremo.

Pereira 4.5

Vorrei ma non riesco, in questa partita e in diverse altre. Solo che stavolta si fa anche espellere.

Muriqi 5.5

Cercano di servirlo con lancioni in area, ma la girata più pericolosa è una telefonata a Dragowski.

Luiz Felipe 5.5

Solita irruenza degna di miglior causa e prova insufficiente, ma l’attenuante è enorme: rientrava dopo tre mesi e mezzo…

Akpa Akpro 5.5

Riuscirà mai a finire una partita senza farsi ammonire?

Inzaghi 5

La sua Lazio stecca nel momento decisivo del campionato, anche il mister che amiamo deve assumersi le proprie responsabilità. E i mille cambi nella ripresa mandano in confusione la squadra, invece di darle la spinta in più. Attenuante: non è colpa sua se Correa si mangia quel gol lì.

3 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
3 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Fabrix
Fabrix
1 mese fa

A parte che i miei post vengono spesso rimossi (infatti, Ruggero, ho visto la tua risposta al mio post che non c’è più), credo che anche Caicedo possa essere messo nel gruppo dei partenti. Il suo merito non si discute, così come i suoi problemi fisici. È un mese che non gioca mi pare. Poi se ad altre squadre vengono rinnovati i crediti (aumentando il loro deficit) e alla Lazio no (e questo da sempre), un presidente deve tenerne conto. L’operazione Muriqi, a mio parere, nasconde qualcos’altro (come l’affaire Pedro Neto). Resto dell’avviso che la squadra sia da rinnovare per… Leggi il resto »

Ruggero
Ruggero
1 mese fa

Fabri, purtroppo hai giocato poco, può succedere quando sei costretto sempre a rincorrere x colpe non tue, bisogna imparare a riconoscere i meriti dell’avversario, loro sono stati più bravi di noi, sono stati perfetti, noi no, non centra il singolo, loro ieri sera hanno dato l’anima, noi mentalmente eravamo scarichi e senza Caicedo, colui che ti ha portato dove siamo, c’è sempre stato ma che lasceremo partire xché abbiamo speso INUTILMENTE 20 MILIONI X MURIQI invece di investire sulla difesa, hai preso Hut, il Presidente c’entra SEMPRE Fabrix

Ruggero
Ruggero
1 mese fa

Oggi sono ancora più LAZIALE Le pagelle non le devi fare sui giocatori e l’allenatore xché nello sport non c’è niente di sicuro(x noi) Udinese juve…. Le pagelle le devi fare su Lotito e tare Il primo che si fa chiamare Imprenditore ma non conosce il significato della parola, non sa cosa sia il rischio di Impresa. Non investe un Euro da quel maledetto giorno che ha preso la Lazio, gestisce soltanto i soldi che entrano dalle TV, non è capace neanche di trovare uno sponsor. VOTO 1 Tare un perdente da quando ha iniziato a giocare a calcio, si… Leggi il resto »

Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Advertisement

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "Beppe Signori, per me 'Ronaldo bianco', è stato uno dei più grandi giocatori biancocelesti della storia; L'unica sfortuna di questo ..."
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Tutto giusto cara Rita.... Anni IRRIPETIBILI e squadra INARRIVABILE"
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Grande, antiromanista, unico"

Addio Pablito: se ne va un altro simbolo del calcio

Ultimo commento: "Grande campione!"

#CountdownToHistory, Immobile fa 150 e la vetta è sempre più vicina…

Ultimo commento: "Secondo me l'unico dubbio e' se Ciro , Silvio Piola , lo raggiunge in questo campionato 2020-2021 o nel prossimo 2021-2022"
Advertisement

Altro da Giulio Cardone