Resta in contatto

News

Pasquale Foggia: “Lazio squadra forte grazie al lavoro di Tare che va avanti da molti anni”

Ai microfoni di Radio Incontro Olympia è intervenuto di ds del Benevento Pasquale Foggia.

In vista della sfida di domenica all’Olimpico tra Lazio e Benevento, il ds delle streghe, nonché ex calciatore biancoceleste, Pasquale Foggia è intervenuto ai microfoni di Radio Incontro Olympia.

La Lazio è sicuramente una squadra forte, il percorso del club nasce ormai da molti anni col lavoro di Igli Tare e di tutto il club. Le difficoltà di quest’anno e le problematiche che stiamo vivendo tutti ci sono state ma l’eccellenza del lavoro svolto è sotto gli occhi di tutti.

Il bilancio del Benevento sarà positivo se riusciremo a mantenere la categoria. A oggi sono soddisfatto perché è la prima stagione con una vera programmazione che affrontiamo in Serie A, finora non siamo mai state tra le ultime tre in classifica ma non possiamo cullarci sui 30 punti già ottenuti, sarebbe da stupidi. A oggi non è stato fatto assolutamente nulla, ne riparleremo dopo la salvezza.

Montipò è un portiere interessante, mi è sempre piaciuto già dai tempi di Siena quando era in C. L’ho seguito e quando c’è stata l’opportunità l’ho portato da noi. Sapeva che non avrebbe trovato spazio subito, è stato bravo a conquistarselo e a diventare uno dei portieri più affidabili della Serie A: è un ’96 ed ha ancora grandi margini di miglioramento.

Kamil Glick ha saputo passare dall’essere vice-capitano della Polonia e un club come il Monaco a una squadra come il Benevento che sta lavorando per affermarsi in Serie A con grandissima umiltà e disponibilità. E’ uno di quei calciatori che alzano automaticamente il livello delle squadre dove si trovano, di un grande spessore umano che purtroppo si trova sempre più raramente nel calcio.

Raul Moro ha il talento puro di quei giocatori che fanno innamorare la gente: se sia pronto a giocare già nella Lazio lo decideranno Simone e Igli ma che sia un giovane di enorme qualità lo si vede chiaramente.

Con Filippo Inzaghi oltre che un rapporto di amicizia e di stima c’è un rapporto lavorativo che sta portando risultati importanti. Parliamo del presente e anche del futuro ma siamo uomini di calcio e conosciamo le dinamiche del mercato. Se arriverà un grande club per Inzaghi sarà gratificante anche per noi, per il lavoro che abbiamo svolto assieme“.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Advertisement
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Avevo 12 anni ero uno che quando segnava chinaglia urlavo e piangevo di gioa ,avevamo vinto due anni prima lo scudetto e appena quattro anni prima ero..."
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "rimpiazzato ovviamente da William Vecchi"

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "Sono un laziale di Piacenza e ricordo i tuoi primi passi in biancorosso, poi nella prima squadra della capitale ci hai fatto tutti impazzire !!!! Col..."

Addio Pablito: se ne va un altro simbolo del calcio

Ultimo commento: "Grande campione!"

#CountdownToHistory, Immobile aggancia Piola. Anzi no…! Ecco quanto manca

Ultimo commento: "Secondo me l'unico dubbio e' se Ciro , Silvio Piola , lo raggiunge in questo campionato 2020-2021 o nel prossimo 2021-2022"
Advertisement

Altro da News