Resta in contatto

News

Mondongo, campione italiano di pugliato: “Sono malato di Lazio”

Intervista al Corriere dello Sport del pugile neo-campione d’Italia Mondongo, che si dichiara grande tifoso della Lazio.

Il pugile Christopher Antony Mondongo si è laureato una settimana fa Campione d’Italia, nella categoria pesi piuma. Si dichiara “malato di Lazio” e ha voluto dedicare la sua vittoria a Daniel Guerini, tragicamente scomparso poco prima della sua vittoria. Oggi il Corriere dello Sport pubblica una sua intervista nella quale parla anche della sua passione per i colori biancocelesti:

Ho frequentato lo stadio da quando avevo 6 anni. A 14 feci l’abbonamento in Curva con gli amici. L’ultima trasferta è stata a Parma: 0-1, gol di Caicedo. Sono malato di Lazio, il mio primo tatuaggio è stata un’aquila sulla spalla. Ho anche giocato a calcio al ‘Francesca Gianni’, sono stato alla Lazio per 8-9 stagioni, fino a 16 anni. Ma non ero un campione, così sono diventato un pugile.

Quando ho vinto il titolo ho dedicato un pensiero anche a Daniel, non si può morire così. Conosco diversi ragazzi della Primavera come Czyz e Moro e so che Daniel era davvero un grande laziale.

 Sono titolare di un barber shop a Piazza Cola di Rienzo e da me sono venuti Caicedo, Fares, Hoedt e Djavan Anderson. Spesso, quando si poteva, andavamo anche a Formello a fare i capelli ai calciatori in vista delle partite. La Lazio può farcela ad arrivare in Champions, io sono diventato campione d’Italia perdendo il primo match da ‘Pro’, figuriamoci se non possono farcela i biancocelesti. Purtroppo la pandemia ha interrotto la magia che c’era la scorsa stagione all’Olimpico. I ricordi più belli da tifoso sono il 26 maggio, poi gli altri derby vinti e la finale di Coppa Italia con la Sampdoria“.

8 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
8 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
14 giorni fa

Grande SFL 💙🦅

Commento da Facebook
Commento da Facebook
15 giorni fa

trova uno specialista ma bravo bravo e’ una brutta malattia infettiva ha ha ha

Commento da Facebook
Commento da Facebook
15 giorni fa

Grande c’è servi in prima linea😂😂

Commento da Facebook
Commento da Facebook
16 giorni fa

A chi lo dici…….🦅🦅

Commento da Facebook
Commento da Facebook
16 giorni fa

Siamo in tanti

Commento da Facebook
Commento da Facebook
16 giorni fa

Poraccio

Commento da Facebook
Commento da Facebook
16 giorni fa

SfL💙grande ..

Commento da Facebook
Commento da Facebook
16 giorni fa

Questo ce devi avè paura di incontrarlo solo per il nome…

Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Advertisement
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "rimpiazzato ovviamente da William Vecchi"

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "Sono un laziale di Piacenza e ricordo i tuoi primi passi in biancorosso, poi nella prima squadra della capitale ci hai fatto tutti impazzire !!!! Col..."

Addio Pablito: se ne va un altro simbolo del calcio

Ultimo commento: "Grande campione!"

#CountdownToHistory: Immobile colpisce anche il Cagliari

Ultimo commento: "Secondo me l'unico dubbio e' se Ciro , Silvio Piola , lo raggiunge in questo campionato 2020-2021 o nel prossimo 2021-2022"
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Ciao MAESTRO, con gli anni che passano aumenta sempre più il rimpianto di averti perso troppo presto. Da lassù, guida Simone."
Advertisement

Altro da News