Resta in contatto

Giulio Cardone

Juventus – Lazio, le Cardopagelle: il Tucu contro tutti, male Reina

Juventus – Lazio, i giudizi con i voti del direttore Giulio Cardone

Reina 5

Pepe caro, nel gioco con i piedi sei il migliore di tutti, ma quando tirano sul tuo palo, devi parare. Quello di Rabiot è un siluro, favorito dal fatto che la palla si è leggermente alzata prima del tiro (quindi il francese ha potuto colpirla di collo pieno, dando più forza alla conclusione), ma era comunque il tuo palo e dovevi esserci. Stesso discorso per il 2-1 di Morata. Con il Crotone non è assurdo pensare al rilancio di Strakosha, che con i piedi è peggio di Pepe ma tra i pali è più forte.

Marusic 6

Aveva di fronte un indemoniato Chiesa, lo ha affrontato giocando in un ruolo non suo, da terzino. Secondo me se la cava, ma se per voi è da 5.5 non mi offendo

Hoedt 5

Rischia un rigore con un colpetto di braccio, concede troppo spazio a Morata che ha tempo di controllare, girarsi, prendere un aperitivo e poi servire serenamente Rabiot (gol dell’1-0), mentre lui, l’olandesone in tilt, assiste da lontanissimo. Poi non riesce a chiudere in tempo sullo stesso Morata per il 2-1, ma sapevo e ho detto ovunque che la velocità dello spagnolo contro la sua lentezza sarebbe stato un fattore devastante pro-Juve. In più, la presenza al centro di Hoedt mi sta depotenziando il Leone, costretto a giocare a sinistra.

Acerbi 5,5

Lo rivoglio al centro, assolutamente. A sinistra va spesso in confusione, tra l’istinto che lo porta sempre avanti e le coperture a quel punto affannose. Mister, fagli fare il suo mestiere, per favore: in quel ruolo, è il migliore d’Italia.

Lulic 5,5

Arranca contro Bernardeschi, era prevedibile. A volte se la cava col mestiere, la condizione però resta precaria.

Milinkovic 5,5

La bella punizione, il destro insidioso ma lento, la traversa colpita con un colpo di testa, ma per il resto non una partita da gigante qual è. E provoca ingenuamente il rigore. Interpretando il linguaggio del corpo, temo anche un affaticamento muscolare

Leiva 6,5

All’improvviso, una partita non proprio da Mezzasquadra ma convincente in entrambe le fasi. La sostituzione – letale – non l’ho capita. Secondo me poteva e doveva restare in campo almeno 70’.

Luis Alberto 5,5

Ormai prende palla troppo in basso, così si dedica meno alle rifiniture. E infatti gli riesce solo quella per il colpo di testa di Milinkovic. Sotto tono.

Fares 6

Mi ha sorpreso per intraprendenza, gamba, aggressività. Due ottime iniziative concluse con tiri interessanti. Anche un cross sbagliato e qualche imprecisione, ma nel complesso merita di essere considerato la prima alternativa a Marusic, se il montenegrino sarà di nuovo spostato in quel ruolo.

Correa 7,5

Il Tucu contro tutti: è il senso di questa partita. Devastante in progressione e finalmente concreto, segna il gol dell’illusione, il suo sesto nella stagione (terzo in campionato). Vivace e pericoloso anche nella ripresa. Bravo Inzaghi a insistere su di lui, nonostante il flop di Bologna: io per esempio avrei schierato Caicedo, sbagliando.

Immobile 5

Solo un tiro, parato facilmente. Momento nero per Ciro, che mercoledì ritroverà il sorriso ritirando – finalmente – la Scarpa d’oro in Campidoglio. Speriamo lo aiuti a ritrovarsi, la Lazio ha bisogno del suo grande goleador.

Escalante 5

Si fa anticipare goffamente da Chiesa nell’azione più importante della partita. Il resto conta zero.

Patric 5

La passa sempre a quelli in bianconero. Nonostante Inzaghi finalmente lo schieri nella posizione di quinto di destra, più adatta a lui, sbaglia praticamente tutto. Compreso il passaggio lento di testa – ma le responsabilità di Escalante sono più gravi – che lancia il contropiede spaccapartita: Chiesa e Morata hanno ringraziato e infierito.

Inzaghi 5

Tornare in Champions ormai è una chimera. Terza sconfitta consecutiva, la seconda in campionato e squadra incapace di reagire agli episodi negativi: deve riflettere e lavorare su questo, il mister. Incomprensibile, ribadisco, la sostituzione di Leiva nel momento cruciale della partita. Aveva definito “decisiva” questa gara, il fatto che l’abbia persa è un segnale di allarme rosso.

19 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
19 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

🙄

Massimiliano
Massimiliano
1 mese fa

Lotito e Tare: INZAGHI… PER SMOBILI-TARE a fine stagione?…. P.s ‘Senza parole’, come la canzone di Vasco….

ANTONIO
ANTONIO
1 mese fa
Reply to  Massimiliano

Posso chiederti un tuo parere comprensibile?

Massimiliano
Massimiliano
1 mese fa
Reply to  ANTONIO

Smobilitazione è un termine usato (calcisticamente) per indicare la cessione di tutti i pezzi pregiati dell’organico; Non ti domandi se questo,forse, sia un un’obiettivo
di Tare e Lotito, con la conferma o fiducia ad un tecnico OGGETTIVAMENTE IN DECLINO?… IL MIO AUSPICIO È CHIARAMENTE NON VEDER SMOBILITARE.
P.s Hai visto ieri sera Correa?…

ANTONIO
ANTONIO
1 mese fa
Reply to  Massimiliano

Ok Massimiliano concordo e sono contento di Correa, bravo le qualità le ha e servono come il pane. Spero che non si smobiliti e spero in un futuro migliore con un tecnico (chiunque sia)lucido nelle scelte e un direttore sportivo (chiunque sia) lucido nelle scelte. Gli uomini passano la Lazio rimane.

Massimiliano
Massimiliano
1 mese fa
Reply to  ANTONIO

Eh..Sì, anche su Tare, più di qualche riflessione si dovrebbe fare…Bravo !!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Titolari forti con panchinari che hanno voglia di dimostrare cit

Ruggero
Ruggero
1 mese fa

Ci sarebbero tante cose da dire, mi soffermo soltanto su una, Acerbi è il miglior difensore centrale d’Italia une delle 3 eccellenze che abbiamo oltre a immobile e Milinkovic e forse Luis Alberto, il resto tutta riempitura, parametri zero mance delle altre squadre, ecc.ecc.,(poi altri 4 buoni giocatori Marusic, Correa, Leiva, Lazzari), bene, Acerbi non va mai tolto dal centro della difesa, xché lì è un Leone, il migliore, spostandolo diventa uno dei tanti e al centro va un Pippone, così vengono aperti 2 buchi, queste sono considerazioni che non si dovrebbero fare se avessimo una società vera e non… Leggi il resto »

Massimiliano
Massimiliano
1 mese fa
Reply to  Ruggero

In parte, sono d’accordo con te; Però solo a metà… Io faccio anche altre considerazioni, nel Rispetto delle tue. Saluti

ANTONIO
ANTONIO
1 mese fa
Reply to  Ruggero

Adorazione altrui… Ovviamente

ANTONIO
ANTONIO
1 mese fa
Reply to  Ruggero

Il loro Lotito, Ruggero, il loro. Io non vivo davvero dell’adozione altrui. Altri lo fanno e ne hai testimonianza anche in questo blog. Per me c’è solo la Lazio anche se non so che fine farà.

Massimiliano
Massimiliano
1 mese fa
Reply to  ANTONIO

L’adorazione per Lotito, permettimi, è solo una tua visione ‘mistica’…. P.s Io, ad esempio, ho sempre ADORATO SOLO LA LAZIO.

ANTONIO
ANTONIO
1 mese fa
Reply to  Massimiliano

Non mi riferivo a te Massimiliano

Ruggero
Ruggero
1 mese fa
Reply to  ANTONIO

Anche io non mi riferivo a noi che GIUSTAMENTE LO Contestiamo ma a quelli che dicono che ci ha salvato, a quelli che dicono che noi portiamo i trofei a Roma, tutte coppette insignificanti che se giochi 4 partite bene possono vincere tutti, poi la supercoppa è una partita sola, gli unici TROFEI CHE CONTANO SONO….. SCUDETTO COPPA DEI CAMPIONI E COPPA UEFA e tu neanche ci provi, arrivi sempre 7mo,tranne 2 anni dove 6 arrivato 5to e 4to,io penso che la maggior parte dei nostri tifosi sono perdenti, si accontentano e così facendo fanno il gioco di Lotito che… Leggi il resto »

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Tare voto 3. Da 3 sessioni di calciomercato butta i soldi e non rinforza la squadra dove avrebbe bisogno di innesti. Sbaglia le scelte, anche quelle più banali.
INTOCCABILE INGIUSTIFICATO.

ANTONIO
ANTONIO
1 mese fa

Sono d’accordo e mi chiedo: il suo datore di lavoro vede quello che fa ed è d’accordo (cioè è contento che la Lazio sparisca dal calcio che conta) oppure non si rende conto di tutto quanto? Tare da anni porta avanti sessioni di mercato fallimentari e non capisco perché nessuno ne parli.

fabrix
fabrix
1 mese fa

Caro Cardiopalma, le tue pagelle sempre troppo generose. Toglierei un voto a tutti. Troppi errori e le partite durano 90 minuti non 20 o 25. Ho posto un commento alle parole di Inzaghi a fine gara e ribadisco che sembrano quelle di uno in confusione totale. Squadra da rifondare dal direttore sportivo all’ultimo dei massaggiatori. Patric e Hoedt basta vederli in campo! Non ne possiamo più

ANTONIO
ANTONIO
1 mese fa

Simone non ragiona più, avrà provato venti terzetti difensivi diversi. Pur di far giocare Patrick lo metterebbe centravanti. In confusione totale

Massimiliano
Massimiliano
1 mese fa
Reply to  ANTONIO

Bravo, HAI RECEPITO IN PIENO LA SITUAZIONE. Sono d’accordo con te, su questo concetto….

Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Advertisement
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "rimpiazzato ovviamente da William Vecchi"

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "Sono un laziale di Piacenza e ricordo i tuoi primi passi in biancorosso, poi nella prima squadra della capitale ci hai fatto tutti impazzire !!!! Col..."

Addio Pablito: se ne va un altro simbolo del calcio

Ultimo commento: "Grande campione!"

#CountdownToHistory: Immobile colpisce anche il Cagliari

Ultimo commento: "Secondo me l'unico dubbio e' se Ciro , Silvio Piola , lo raggiunge in questo campionato 2020-2021 o nel prossimo 2021-2022"
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Ciao MAESTRO, con gli anni che passano aumenta sempre più il rimpianto di averti perso troppo presto. Da lassù, guida Simone."
Advertisement

Altro da Giulio Cardone