Resta in contatto

News

Lazio, Inzaghi: “Abbiamo una testa diversa, Milinkovic è motivato. Rinnovo? Oggi vedo Lotito”

Roma - Lazio, segui la conferenza di Inzaghi insieme a noi

Lazio, le parole del tecnico in conferenza stampa

La Lazio domani sera affronterà il Cagliari all’Olimpico nel posticipo della ventunesima giornata di Serie A. Come di consueto il tecnico biancoceleste Simone Inzaghi ha risposto alle domande dei giornalisti nella conferenza stampa della vigilia:

PARTITA – “Penso che domani sia una partita molto molto insidiosa. Il Cagliari è un momento che sta facendo poco in punti ma sta offrendo un buon calcio. Ha molte defezioni e per questo immagino si schiererà a specchio come noi. Non penso che il Cagliari meriti questa posizione in classifica”.

RIPOSO – “Con una gara a settimana c’è più possibilità di allenarsi bene, non eravamo abituati perché da dopo il lockdown abbiamo sempre giocato ogni tre giorni. Abbiamo avuto qualche difficoltà; domani Strakosha, Patric, Cataldi e Luiz Felie non ci saranno. Radu verrà valutato”.

OBIETTIVI – “Ho sempre detto che i nostri obiettivi fossero gli ottavi di Champions e un posto nell’Europa che conta. Il campionato è difficile, le altre stanno avendo un ritmo alto e noi abbiamo lasciato qualche punto indietro per le varie vicissitudini ma adesso siamo lì e vogliamo continuare ad esserci”.

MILINKOVIC – “Sergej ha fatto grandissimi progressi; è uno dei nostri top player e in questo periodo ci sta aiutando tantissimo riuscendo ad unire qualità e quantità. Dopo l’Atalanta era affaticato e gli ho concesso dei giorni di riposo ma è pronto per fare molto bene già da domani”.

MORALE – “Dopo la sosta di Natale, a parte Ramos, siamo riusciti ad avere la squadra quasi al completo. Domani avremo alcuni infortunati ed una squalifica, ma il morale della squadra è alto, sta bene fisicamente e sappiamo che possiamo fare bene”.

RINNOVO – “Siamo molto molto avanti, sono contento. Il presidente non l’ho visto ma lo vedrò presto. Sapete quanto conti per me la Lazio”

SCONFITTE – “Siamo in un trend positivo e domani sarà un banco di prova per capire la mentalità della squadra. Domani importante l’approccio, gara insidiosa con loro che vogliono punti”

 

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Lo storico difensore e capitano dello Scudetto del 2000

Alessandro Nesta

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Il libero e capitano della Lazio del primo scudetto

Pino Wilson

L'indimenticabile allenatore della Lazio del primo scudetto

Tommaso Maestrelli

Una delle ultime bandiere e simbolo della Lazio

Vincenzo D'Amico

Advertisement

Altro da News