Resta in contatto

Lazio Femminile

Lazio Women, prima sconfitta stagionale: arriva Carolina Morace

Lazio Women, prima sconfitta stagionale e arriva Carolina Morace in panchina.

Giornata frenetica per la Lazio Women, al culmine di ventiquattro ore elettriche. Tutto parte infatti da ieri, quando in serata un tweet di Antonello Valentini, ex dg della Figc, annuncia un’imminente rivoluzione sulla panchina della prima squadra femminile: fuori Ashraf Seleman e dentro Carolina Morace.
Queste le premesse alla vigilia del delicato match di recupero contro il Ravenna, che, prima del fischio di inizio, era al quarto posto distante due lunghezze dalle capitoline terze. Ordine di classifica destinato a invertirsi, però, al termine dei novanta minuti, con le romagnole che strappano tre punti grazie al rigore di Filippi e superano le aquilotte in classifica.
Un addio annunciato quello di Seleman, che lascia la sua Lazio incassando oggi la prima sconfitta stagionale in dodici partite di campionato e due di Coppa Italia. Il tecnico va via a testa alta, dopo aver sfiorato una promozione nella scorsa stagione, negata solo da un algoritmo, e aver condotto le sue ragazze in questa prima parte di annata collezionando ventuno punti e conservando l’imbattibilità fino ad oggi. Non è bastato però, perché la Lazio, partita per dare l’assalto alla cadetteria, a metà campionato si ritrova al quarto posto (anche se con due partite da recuperare) senza aver mai dato l’impressione di essere quella squadra da vertice che ci si aspettava.
Inizia dunque da domani l’era Morace, pronta a sedersi sulla panchina della squadra con cui è stata già protagonista, da giocatrice prima e da allenatrice poi. La Serie B è pronta ad accogliere un’icona del calcio femminile italiano e internazionale, reduce da esperienze in A al timone del Milan Femminile, delle Nazionali canadese e di Trinidad e Tobago, per citarne solo alcune.
Il cambio di allenatore e l’arrivo di una figura come quella della Morace sono l’ennesimo segnale forte battuto dalla dirigenza biancoceleste, che vuole da subito e a tutti i costi vedere la sua creatura in Serie A.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Advertisement

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "Sono un laziale di Piacenza e ricordo i tuoi primi passi in biancorosso, poi nella prima squadra della capitale ci hai fatto tutti impazzire !!!! Col..."

Addio Pablito: se ne va un altro simbolo del calcio

Ultimo commento: "Grande campione!"

#CountdownToHistory: Immobile colpisce anche il Cagliari

Ultimo commento: "Secondo me l'unico dubbio e' se Ciro , Silvio Piola , lo raggiunge in questo campionato 2020-2021 o nel prossimo 2021-2022"
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Ciao MAESTRO, con gli anni che passano aumenta sempre più il rimpianto di averti perso troppo presto. Da lassù, guida Simone."

Altro da Lazio Femminile