Resta in contatto

Il meglio dei Social

Milan, Musacchio saluta i tifosi: “Ho sempre rispettato le scelte di Pioli con professionalità”

Musacchio è un nuovo calciatore della Lazio. L’argentino ha salutato i suoi vecchi tifosi milanisti.

“Ho lasciato Milano all’improvviso, senza neppure avere il tempo di metabolizzare un addio che non avevo assolutamente pianificato ma che fa parte del calcio.

Non potevo però lasciare Milano senza salutarvi tutti e ringraziarvi per avermi accolto con l’affetto e il calore che solo la tifoseria rossonera sa regalare. Quando scelsi il Milan tre anni e mezzo fa, non fu per nulla scelta facile. Stavo lasciando la squadra dove la mia carriera aveva preso forma. Ma il fascino della maglia rossonera è qualcosa che solo voi potete comprendere ed è per questo che ho deciso di parlarvi ad uno ad uno con questo mio messaggio.

Milano ha visto nascere i miei due figli e rappresenta quella che fino a ieri ritenevo fosse la mia seconda casa. Lo rimarrà sicuramente nel cuore, poiché le emozioni vissute tra campo e vita quotidiana, non possono essere cancellate da scelte professionali che a volte non possono essere indirizzate come il cuore farebbe.

Ma rimane comunque una giornata dove le emozioni confondono la mente, lasciando spazio alle immagini e i ricordi della mia avventura con la maglia del Milan che ho cercato di onorare in ogni momento della mia giornata. Ho avuto il privilegio di indossarla, sudarci dentro per il bene della squadra, di farlo in uno dei più belli stadi del mondo e davanti ad una tifoseria ed una curva che con il suo calore puo’ farti davvero battere il cuore.

Tutto questo meritava una professionalità che ho sempre cercato di applicare giorno dopo giorno, rispettando le scelte della società e quelle del mister che sedeva in panchina. Amare il Milan e i milanisti vuol dire anche questo ed io ho cercato di farlo fino all’ultimo minuto in cui sono sceso in campo. Non posso dimenticare tutta la gente che per il Milan lavora ogni giorno e che ha permesso di potermi concentrare sul campo, senza che nulla distogliesse l’attenzione dall’unico vero obiettivo, dare tutto per la squadra. Grazie a tutti i mister che mi hanno allenato, ai loro rispettivi staff e a tutti i compagni con i quali ho condiviso le tappe del mio percorso in rossonero. Auguro a tutti tanta gioia e fortuna per il proseguo del campionato.

Per sempre nel mio cuore,

 

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Advertisement

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "Sono un laziale di Piacenza e ricordo i tuoi primi passi in biancorosso, poi nella prima squadra della capitale ci hai fatto tutti impazzire !!!! Col..."

Addio Pablito: se ne va un altro simbolo del calcio

Ultimo commento: "Grande campione!"

#CountdownToHistory: Immobile colpisce anche il Cagliari

Ultimo commento: "Secondo me l'unico dubbio e' se Ciro , Silvio Piola , lo raggiunge in questo campionato 2020-2021 o nel prossimo 2021-2022"
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Ciao MAESTRO, con gli anni che passano aumenta sempre più il rimpianto di averti perso troppo presto. Da lassù, guida Simone."
Advertisement

Altro da Il meglio dei Social