Resta in contatto

News

Lazio, Protti: “Il rinnovo di Inzaghi porterà benefici. L’Atalanta se sta bene…”

Lazio, l’ex centravanti biancoceleste sulla sfida di questa sera: “Sarà molto difficile a Bergamo”

Di seguito, una parte dell’intervista di Igor Protti realizzata in esclusiva da TuttoMercatoweb.com:

Il rinnovo di Inzaghi può portare dei benefici allo spogliatoio?
“Assolutamente sì e deve essere così. Come è vero che dentro lo spogliatoio si percepisce quando non c’è molta convinzione nei confronti dell’allenatore, incide allo stesso modo se viene data così tanta fiducia a un tecnico che allena la stessa squadra da parecchi anni. È molto raro che in Italia un mister rimanga così tanto tempo sulla stessa panchina: vuol dire avere le idee chiare in società, un progetto e tanta stima reciproca”.

Qual è il partner migliore di Immobile?
“Se gioca co Correa fa gol, se gioca con Caicedo fa gol (ride ,ndr). È una garanzia e una certezza Immobile. Vengo stupito quando viene criticato se non segna per due partite. Ci sono attaccanti che non segnano mai, poi fanno 3 gol in un anno e vengono descritto un fenomeno, invece Ciro, che è un ragazzo per bene e non parla troppo, spesso subisce delle critiche. Viviamo in un paese al contrario. Prima di parlare male di Immobile, bisognerebbe pensarci su non una ma mille volte”.

In cinque giorni (oggi e domenica), la Lazio affronterà due volte l’Atalanta a Bergamo…
“Quando l’Atalanta gioca e sta bene, è quasi impossibile giocarci contro. È in grado di segnare con facilità estrema contro chiunque ed è una squadra che ci fa divertire. Sarà molto difficile per la Lazio, anche se consideravo complicato anche la partita col Sassuolo di domenica scorsa. Non era facile tenere la testa sul manubrio dopo un derby vinto in maniera così netta, invece i biancocelesti mi hanno sorpreso: hanno fornito una grande prova di maturità”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Lo storico difensore e capitano dello Scudetto del 2000

Alessandro Nesta

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

IL LIBERO E CAPITANO DELLA LAZIO DEL PRIMO SCUDETTO

Pino Wilson

L'indimenticabile allenatore della Lazio del primo scudetto

Tommaso Maestrelli

Una delle ultime bandiere e simbolo della Lazio

Vincenzo D'Amico

Advertisement

Immobile da record: Ciro a -1 dalla top 10 assoluta dei marcatori in A

Ultimo commento: "Mah , realizzare un calcio di rigore non è mai stata una cosa facile........tant'è che la sua mancata realizzazione ( ben due rigori falliti ) ci è..."

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "È stato e sarà per sempre il più grande goleador del mondo e segna sempre lui, e segna sempre lui, si chiama Beppe Signori, si chiama Beppe..."
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Negli anni 70 avevo la mia camera tappezzata di sue immagini e ascoltavo sempre Battisti con i giardini di marzo. ..."
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Mi ricordo che tristezza"

#CountdownToHistory: Immobile nella leggenda

Ultimo commento: "Grandissimo"

Altro da News