Resta in contatto

Oltre la Lazio

FIFA, no secco alla “Superlega”: comunicato congiunto con le federazioni continentali

Marca: "La FIFA è pronta a dire si alle 5 sostituzioni"

Contrarietà assoluta della FIFA alla “Superlega”. La presa di posizione arriva con un comunicato congiunto con le federazioni continentali.

Il progetto della “Superlega” trova la ferma contrarietà della FIFA. Il massimo organo calcistico mondiale, congiuntamente alle sei federazioni continentali, ha diramato un comunicato in cui spiega la propria posizione in totale disaccordo con l’idea di costituire un grande campionato internazionale con tutti i club europei migliori.

Addirittura, nel documento si legge una chiara minaccia di esclusione da tutte le altre competizioni per le squadre e i giocatori che, eventualmente, prederanno parte alla Superlega.

Questo il testo (tradotto, ndr) pubblicato sul sito ufficiale della FIFA:

Alla luce delle recenti speculazioni mediatiche sulla creazione, da parte di alcuni club europei, di una ‘Super League’ europea loro riservata, la FIFA e le sei confederazioni (AFC, CAF, CONCACAF, CONMEBOL, OFC e UEFA) ancora una volta ribadiscono e sottolineano con forza che una qualsiasi competizione di questo non verrebbe riconosciuta né dalla FIFA, né dalla rispettiva confederazione. Di conseguenza, qualsiasi club o giocatore in essa coinvolto non sarebbe autorizzato a partecipare a nessuna competizione organizzata dalla FIFA o dalla rispettiva confederazione.

Secondo lo statuto della FIFA e delle confederazioni, tutte le competizioni devono essere organizzate o riconosciute dall’ente competente al loro rispettivo livello: dalla FIFA a livello globale e dalle confederazioni a livello continentale. A questo proposito, le confederazioni riconoscono la FIFA Club World Cup, nel suo formato attuale e nuovo, come l’unica competizione mondiale per club, mentre la FIFA riconosce le competizioni per club organizzate dalle confederazioni come le uniche competizioni continentali per club.

I principi universali di merito sportivo, solidarietà, basate su promozione, retrocessione e sussidiarietà sono le fondamenta della piramide calcistica, che garantisce il successo globale del calcio e sono, come tali, sanciti dalla FIFA e dagli statuti della Confederazione. Il calcio ha una storia lunga e di successo grazie a questi principi. La partecipazione alle competizioni globali e continentali deve sempre essere vinta sul campo.

Gianni Infantino – FIFA President
Shaikh Salman bin Ebrahim Al Khalifa – AFC President
Constant Omari – CAF Acting President
Vittorio Montagliani – Concacaf President
Alejandro Domínguez – CONMEBOL President
Lambert Maltock – OFC President
Aleksander Čeferin – UEFA President

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Advertisement

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "Sono un laziale di Piacenza e ricordo i tuoi primi passi in biancorosso, poi nella prima squadra della capitale ci hai fatto tutti impazzire !!!! Col..."

Addio Pablito: se ne va un altro simbolo del calcio

Ultimo commento: "Grande campione!"

#CountdownToHistory: Immobile colpisce anche il Cagliari

Ultimo commento: "Secondo me l'unico dubbio e' se Ciro , Silvio Piola , lo raggiunge in questo campionato 2020-2021 o nel prossimo 2021-2022"
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Ciao MAESTRO, con gli anni che passano aumenta sempre più il rimpianto di averti perso troppo presto. Da lassù, guida Simone."

Altro da Oltre la Lazio