Resta in contatto

Settore giovanile

Lazio Youth Sector, Bianchessi: “Grande progetto di formazione, puntiamo sul carattere”

Lazio Youth Sector, le parole dei protagonisti durante l’evento biancoceleste dedicato ai giovani

Nella pancia dello Stadio Olimpico si è tenuto un evento organizzato dalla Lazio intitolato “Lazio Youth Sector”, rivolto ai giovani calciatori del settore giovanile biancoceleste. Nel corso della giornata però ci sono stati diversi punti all’ordine del giorno, tra questi la presentazione di un rinforzo per il settore giovanile.

  • KOULIBALY – “Presentiamo Koulibaly, un ragazzo africano, che fino a pochi mesi fa non aveva mai toccato un pallone e adesso è uno dei migliori talenti. Questo ragazzo ha una storia difficile alle spalle. È arrivato a Roma da solo e un assistente sociale ci ha chiesto di fargli un regalo: vederlo giocare. Me ne arrivano tante di segnalazioni, ma l’abbiamo fatto arrivare a Formello ed è stata una sorpresa. Ora è ufficialmente un giocatore della Lazio. È un ragazzo che farà parlare di sé”, hanno detto Rao e Bianchessi.

 

  • BIANCHESSI – Il Responsabile del Settore Giovanile S.S. Lazio e Direttore sportivo S.S. Lazio Women Mauro Bianchessi è intervento così: “È un giorno molto bello perché con grande soddisfazione per volontà del presidente Lotito siamo qui a presentare grandi progetti, non solo tecnici ma anche di formazione. La nostra missione, ancor di più in questo momento particolare, è una crescita di tutte le squadre e una produzione di calciatori. Voglio fare un analisi degli ultimi tre anni: aumento di vittorie nei derby, aumento di vittorie di campionati, aumento di giocatori convocati in Nazionale. Lavoriamo su tecnica, fisico e qualità atletiche, ma soprattutto carattere: volontà, sacrificio, attaccamento alla maglia. Siamo gli unici in Italia nella valorizzazione del settore giovanile. Ci sono due modi per fare settore giovanile: andare in Europa a prendere giovani o farli crescere in casa. Quest’ultimo è il valore della nostra società”.

 

  • ROCCHI – Anche Tommaso Rocchi, allenatore dell’U18 ha voluto dire la sua: “Ringrazio il presidente per quello che ha fatto e sta facendo in questi anni. Questo è un progetto fantastico. La cosa più importante è che tutti insieme andiamo dalla stessa parte. Il progetto deve avere un obiettivo comune: che i giocatori vadano in prima squadra, che arrivino al massimo. E il massimo si chiama Lazio“.

 

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Advertisement

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "Sono un laziale di Piacenza e ricordo i tuoi primi passi in biancorosso, poi nella prima squadra della capitale ci hai fatto tutti impazzire !!!! Col..."

Addio Pablito: se ne va un altro simbolo del calcio

Ultimo commento: "Grande campione!"

#CountdownToHistory: Immobile colpisce anche il Cagliari

Ultimo commento: "Secondo me l'unico dubbio e' se Ciro , Silvio Piola , lo raggiunge in questo campionato 2020-2021 o nel prossimo 2021-2022"
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Ciao MAESTRO, con gli anni che passano aumenta sempre più il rimpianto di averti perso troppo presto. Da lassù, guida Simone."

Altro da Settore giovanile